Bersani operato, intervento tecnicamente riuscito

ospedale_maggioreCome annunciato l’ex segretario del Pd Pierluigi Bersani è stato operato nel pomeriggio, l’intervento durato circa 4 ore è “tecnicamente riuscito”.

Pierluigi Bersani nella mattina di domenica è stato colto da malore, ricoverato all’ospedale di Piacenza gli è stata diagnosticata un’emorragia cerebrale e per questo motivo è stato trasferito all’Ospedale Maggiore di Parma dove intorno alle 18 è iniziato il lungo intervento chirurgico durato ben 4 ore. Secondo i chirurghi, al termine dell’intervento Bersani sarebbe stabile “Condizioni stabili, prognosi riservata, il paziente risponde positivamente. Prima di 48-72 ore non possiamo esprimerci“. Così si è espresso il dr. Ermanno Giombelli, il medico che ha operato Bersani,  in una breve conferenza stampa.
Poi ha proseguito: “L’intervento è stato complesso sotto il profilo neurologico. Non ci sono altri aneurismi, ma non si possono escludere rischi di complicanze. Non presumiamo ci siano dei danni permanenti, il rischio maggiore sono le ischemie“.

L’intervento neurochirurgico è servito per chiudere, con una specie di clip, la malformazione cardiovascolare, un aneurisma all’arteria cerebrale, le cui caratteristiche non potevano essere trattate in maniera endovascolare. Una malformazione che potrebbe essere congenita visto che c’è una familiarità.

Per quanto riguarda i danni le emorragie vengono calcolate in una scala da uno a quattro e quella di Bersani era al grado tre. I danni neurologici da uno a cinque, e in questo caso il grado raggiunto era il due.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.