Nairobi, attentato a terminal bus. Sei morti e quasi settanta feriti

Un violento attacco con granate è stato condotto questa mattina da un’organizzazione terroristica presso il terminal bus di Nairobi, capitale del Kenya. Il gravissimo attacco è stato condotto in un momento di grande confusione e, secondo fonti della Croce Rossa, ha prodotto 6 morti e 69 feriti (59 uomini e 10 donne), di cui 2 in gravi condizioni.

Secondo la polizia l’attentato è stato condotto lanciando da un’auto in corsa tre granate di media potenza sulla folla in attesa al terminal Machakos, in pieno centro a Nairobi. La polizia ha subito isolato la zona per agevolare le operazioni di soccorso e iniziare le opportune attività investigative. Finora non è giunta alcuna rivendicazione dell’azione terroristica.

Questo però è il terzo grave attentato che il Kenya subisce dal mese di ottobre dopo che aveva inviato proprie truppe in Somalia contro i movimenti estremisti legati ad Al-Qaeda, preoccupato di una grave guerra civile che è in corso in quel Paese.

Secondo il ministro della sicurezza interna, George Saitoti, dietro gli attentati ci sarebbero movimenti legato ai terroristi di Al-Qaeda in Somalia e sarebbero una ritorsione contro l’invio di truppe keniote a sostegno della pace in quel Paese.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.