Doppio live di Laura Pausini ad Acireale il 7 e l’8 marzo

Laura Pausini ha cominciato da pochi giorni (21 gennaio, San Paolo in Brasile) la sua lunga cavalcata in giro per il mondo, con il suo nuovo “Inedito World Tour”, prodotto ed organizzato da F&P Group e Gente Music. Una lunghissima serie di live, figlia della sua ultima fatica discografica, “Inedito”, il suo nuovo album Atlantic/Warner Music (uscito in tutto il mondo l’11 novembre).

Dopo gli undici concerti-evento tra Milano e Roma (tour iniziato il 22 dicembre scorso) e dopo una prima tranche di date in Sud-America, Laura Pausini riporterà in Italia la sua grande carovana musicale, da marzo 2012; si ripartirà da Ancona (2 e 3 marzo), per proseguire a Reggio Calabria (5 marzo), Acireale (7 e 8 marzo), Bologna (11 marzo), Caserta (13, 15 e 16 marzo), Firenze (18 e 19 marzo), Perugia (21 marzo), Genova (24 e 25 marzo), Torino (27 e 28 marzo) e poi chiudere a Treviso con ben quattro date (30 e 31 marzo, 2 e 3 aprile).

Subito dopo Laura porterà in tutta l’Europa, con 23 concerti tra Francia, Spagna, Germania, Svizzera, Belgio, Olanda, Austria ed Inghilterra e si esibirà sui più prestigiosi palcoscenici di musica live del mondo. Resi noti e già in prevendita i primi due appuntamenti estivi: a Verona (4, 5 e 6 giugno) ed a Lucca (7 luglio).

Per tutti i fans della Pausini la lunga serie di concerti rappresenta la prima occasione per ascoltare live il suo nuovo album, Inedito. Con Laura, sui palchi, in Tour la sua storica band, capitanata da Paolo Carta (chitarre e direzione musicale), con Emiliano Bassi (batteria), Matteo Bassi (basso), Bruno Zucchetti (pianoforte), Nicola Oliva (chitarre) e per i cori Roberta Granà, Gianluigi Fazio e Monica Hill.

Il nuovo Tour mondiale di Laura Pausini è una mastodontica ‘macchina della musica’, che si muove con al seguito un esercito di tecnici ed addetti ai lavori, da un palasport ad un altro. Per l’allestimento dell’Inedito World Tour, Laura Pausini ha scelto di essere affiancata da un team di professionisti internazionali, guidati dal regista Marco Balich, curatore di eventi come le cerimonie di apertura e chiusura dei XX Giochi Olimpici Invernali, oltre ai tour di artisti come i Pink Floyd, U2 e Peter Gabriel. Come set designer è stato incaricato l’architetto inglese Max Fisher, che ha collaborato nel passato con i Pink Floyd e più volte con il Cirque du Soleil, mentre per il disegno luci è sceso in campo Patrick Woodroffe (con un carnet di collaborazioni tra cui Bob Dylan, AC/DC, Depeche Mode, Bee Gees, Rolling Stones e recentemente anche con l’ultimo show incompiuto di Michael Jackson, This Is It). Un gruppo di lavoro davvero sensazionale, per un live pieno di sorprese, che si annuncia senza precedenti.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.