Calcio Catania: il bel regalo arriva da Fondi

di Matteo Sicuro

 

Arriva da Fondi il regalo di Natale che i tifosi rossazzurri aspettavano più di ogni altra cosa. Una splendida vittoria, mai messa in discussione da una grande prestazione che ha reso tutti felici. Il Catania ha questo potere, può regalare un sorriso anche a chi questo Natale per motivi di salute, per mancanza di lavoro, per poca disponibilità di denaro avrà difficoltà a festeggiare serenamente.

Quando il Catania vince ne godono tutti, anche quelli che le vicende sportive le seguono poco o niente. Ne beneficia la Città di Catania e tutta la sua Provincia perché di Catania si ritorna a parlare in termini positivi. Per questo e per rafforzare questi argomenti i giocatori rossazzurri, i tecnici, la società sanno di avere la grande e piacevole responsabilità di dovere andare avanti così fino in fondo.

Catania è affamata di vittorie che l’aiutino a risollevarsi, non solo in campo calcistico, per tornare ai livelli di grande città metropolitana che le competono, per la sua bellezza, per la sua cultura, per la sua posizione geografica e il suo clima incantevole che il mondo ci invidiano.

Tornando alla vittoria di ieri diciamo pure che ce la siamo goduta, alla grande. E più di noi che l’abbiamo seguita in Tv, spaparanzati sul nostro divano, l’hanno gustata in diretta i magnifici 100 che hanno affrontato il lungo viaggio per seguire la squadra del cuore. Erano in 100 ma sembravano 1000, si sentivano solo loro. I sostenitori laziali sono stati sportivamente cancellati, annichiliti. Alla fine i catanesi hanno gridato ai loro calciatori la loro gioia e spiegato una volta per tutte il perché di tanti sacrifici: sono soltanto… “malati per questa squadra”

Faccio fatica a parlare della partita perché non ha avuto storia, perché la squadra, decimata ancora da infortuni importanti, ha vinto con il piglio e il carisma della prima della classe. Lecce aspetta, stiamo arrivando.

Si sono svegliati Ripa e Fornito, si è confermato Mazzarani, è tornato capitan Biagianti, Curiale segna sempre e gli altri sono stati tutti all’altezza del loro compito e della prestigiosa maglia che indossano.

E Mister Lucarelli ha dimostrato di essere cresciuto tanto anche come stratega.

Certo non appena riavrà tutti a disposizione si troverà in una situazione non facile da gestire, o forse sì? Avrà sicuramente la possibilità di scegliere il meglio misurando la sua crescita professionale che lo porterà, se sarà bravo, ad una consacrazione definitiva a fine campionato.

Anche il Direttore Lo Monaco dovrà fare lunghe riflessioni su dove e come intervenire sul mercato di gennaio adesso che sono diventati tutti “fenomeni”. Ma lui sa come si fa.

Godiamoci questo bel regalo di Natale e, da ingordi quali siamo, sabato 30 vorremo chiudere il 2017 con un’altra bella vittoria mentre Trapani e Lecce combatteranno tra di loro.

Coraggio ragazzi, il 2018 il popolo catanese vuole cominciarlo con i botti, non quelli che fanno rumore, quelli che gonfiano le reti avversarie.

Buon Natale e Forza Catania!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.