Blocco Camera di Commercio Sud Est. Agen: “Il Presidente Crocetta improvvisa…”

Lo abbiamo già scritto e lo ripetiamo quale introduzione all’intervista di Salvo Barbagallo a Pietro Agen, Presidente di Confcommercio Sicilia:

Camera di Commercio del Sud Est: non cambia nulla e la situazione resta immobile, con i Commissari regionali ben saldi alle poltrone senza che si muova foglia, mentre l’economia isolana precipita nel baratro.

È una bagarre, come al solito, tutta politica quella che ha impedito per l’ennesima volta l’accorpamento degli enti camerali di Catania, Siracusa e Ragusa. L’ultima del giorno è data dalla nuova decisione del ministro per lo Sviluppo Economico, Carlo Calenda che ha deciso di portare in Conferenza Stato-Regioni la querelle dopo le perplessità (e pressioni) del governatore siciliano Rosario Crocetta riguardanti la Camera di Commercio siracusana. Accorpamento che, badiamo bene, era stato deciso sempre con provvedimento ministeriale.

Cosa afferma Pietro Agen, nell’intervista? Ecco: “Il Presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta improvvisa…”.

Noi ribadiamo: il risultato, contrariamente a quanto asserito dal Governatore Crocetta è la paralisi di tutte le Camere di Commercio isolane saldamente in mano ai Commissari regionali, quindi sotto il diretto controllo crocettiano. Tutto questo, sospirano i “soliti maligni” per arrivare a un accordo “ragionevole” per la politica in merito alla gestione SAC dell’aeroporto civile “Vincenzo Bellini” meglio noto come Fontanarossa.

A seguire l’intervista a Pietro Agen.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.