Succede in Sicilia: dolori e lacrime quasi per tutti

di Guido Di Stefano    Il bilancio regionale è anemico e langue; ciò nonostante varia con una frequenza di tipo parossistico . I tagli sono stati finora  e saranno “in eterno”  lineari e non ponderati. Si chiedono e si impongono sacrifici a tutti o meglio a tutti i contribuenti facendo salve le (non) modeste esigenze dei tanti beati di turno “in poltrona” e per gli altri  per i quali si prospetta l’attribuzione esclusiva di nuovi incarichi (per illuminata divina scelta) e l’allentamento dei cordoni della borsa (della spesa pubblica).

Leggi tutto