In Sicilia girano le pale per l’incremento degli impianti eolici

di Corrado Rubino Recentemente in Sicilia registriamo il tentativo di mettere in atto un nuovo scempio paesaggistico e ambientale. Si tratta di un impianto di produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile eolica che ricadrebbe, per la precisione, nel territorio dei Comuni di Menfi e Montevago, in provincia di Agrigento, e di Castelvetrano, in provincia di Trapani. Un’opera faraonica, dall’impatto ambientale tremendo, in una zona vocata per il turismo e per l’agricoltura di qualità. Lo vogliamo dire che gli impianti per la produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile eolica…

Leggi tutto

Termini Imerese, Corso di Storia dell’Arte: Antonio Presti parla di Fiumara d’Arte

Nuova lezione del Corso di Storia dell’Arte dedicato al Novecento organizzato dall’Associazione SiciliAntica. L’incontro, che si terrà sabato 25 febbraio 2012 alle ore 16,30, presso l’auditorium del Liceo scientifico “N. Palmeri” a Termini Imerese, affronterà il tema La devozione alla bellezza e sarà tenuto da Antonio Presti, Presidente della Fondazione “Fiumara d’arte”. A coordinare l’incontro Alfonso Lo Cascio, della Presidenza Regionale di SiciliAntica. Il giorno successivo, domenica 26, alle ore 9,30 è prevista la visita guidata alla Fiumara d’Arte. Nell’incontro il relatore ripercorrerà la nascita di Fiumara d’arte e il suo impegno per il quartiere Librino a Catania e…

Leggi tutto

Rientrano le salme dei militari morti in Afghanistan

Sono rientrate oggi le salme dei tre militari morti in un incidente in Afghanistan durante una missione di recupero di un’unità. Stamane è atterrato a Ciampino il C-130 con le salme del Caporal Maggiore Capo Scelto Francesco Currò, del Caporal Maggiore Scelto Luca Valente e del Caporal Maggiore Scelto Francesco Paolo Messineo. Ad accogliere le salme dei tre militari, il Capo di Stato Maggiore della Difesa generale Abrate e il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale Claudio Graziano, che ha espresso sentimenti di “affettuosa vicinanza e sincera partecipazione al dolore dei…

Leggi tutto

Termini Imerese, corso di storia dell’arte: l’architettura nella Sicilia del Novecento

Dopo la pausa natalizia riprende il Corso di Storia dell’Arte dedicato al Novecento organizzato dall’Associazione SiciliAntica. L’incontro che si terrà sabato 7 gennaio 2012 alle ore 16,30, presso l’auditorium del Liceo scientifico “N. Palmeri” a Termini Imerese, affronterà il tema  I segni dell’architettura nella Sicilia del Novecento e sarà tenuta da Salvatore La Cavera, dell’Università “La Sapienza” di Roma. A coordinare l’incontro Alfonso Lo Cascio, della Presidenza Regionale di SiciliAntica. La lezione sarà sviluppata a partire dalle esperienze liberty di Ernesto Basile, per poi prendere in esame alcune architetture del…

Leggi tutto

Termine Imerese, vicenda chiusa con 640 lavoratori in mobilità

Con un accordo che porta 640 lavoratori in mobilità si conclude, almeno per il momento, la drammatica vicenda degli stabilimenti automobilistici di Termini Imerese “abbandonati” dalla Fiat. L’accordo è stato raggiunto al ministero dello sviluppo economico dopo oltre cinque ore di trattativa, ed è stato sottoscritto da tutti i sindacati. L’accordo, comunque, viene considerato “propedeutico” ad un intesa che riguarderà il futuro degli stabilimenti medesimi, che dovrebbero essere “riqualificati”,  e dei lavoratori non posti in mobilità che dovranno essere assunto dalla Dr Motors. Appresa la notizia del raggiunto i dipendenti…

Leggi tutto

Termine Imerese, Fiat addio ma è difficile rassegnarsi

E’ difficile rassegnarsi, è difficile comprendere le logiche del mercato o le logiche aziendali dopo decenni di lavoro, di produttività: per gli operai degli stabilimenti Fiat di Termine Imerese, per l’intera collettività del territorio, la parola “fine” equivale ad una condanna a morte immeritata, senza ragione. La “trasferta” della Fiat in Sicilia si è conclusa, la permanenza in Sicilia non è più utile, si butta via come un “usa e getta”. Fin quando conviene. Le riunioni con i sindacati, con l’azienda stessa, con i rappresentanti del Governo non hanno portato…

Leggi tutto

A Termine Imerese ore drammatiche per la chiusura degli impianti Fiat

Il destino degli stabilimenti della Fiat a Termini Imerese è ormai segnato: la chiusura degli impianti è definitiva e da oggi 2.200 operai entrano in cassa integrazione per poco più di un mese. Per questi ex dipendenti Fiat dall’inizio del prossimo anno, dal 1 gennaio, cioè, resta incerto, forse senza un futuro accettabile. Con una lettera formale ai sindacati, la dirigenza del Lingotto ha ufficializzato quanto già, purtroppo, era a conoscenza di tutti. Dopo 40 anni di attività con marchio Fiat– l’ultima fase è stata quella dell’assemblaggio della Lancia Ypsilon…

Leggi tutto

La Fiat a Termini Imerese. Ancora per un giorno, poi chiude

Nell’attesa che la Fiat fra una manciata di ore chiuda gli impianti di Termine Imerese, nella stessa giornata di mercoledì è stato rinviato a mercoledì l’incontro previsto al ministero dello Sviluppo economico. La Fiat abbandona gli stabilimenti siciliani che dovrebbero essere “raccolti” dal gruppo Dr Motor, che fa capo a Massimo Di Risio. Per sbloccare la trattativa, è necessario un accordo tra Fiat e sindacati sui numeri che riguardano la mobilità incentivata, cioè quanti lavoratori potranno essere effettivamente accompagnati alla pensione e quale cifrala Fiat è disposta a dare. Mentre…

Leggi tutto

Per la Fiat di Termini Imerese iniziato il countdown: mercoledì si chiude

A Termini Imerese la Fiat ha iniziato il “countdown”, il conto alla rovescia, per la produzione di auto: da mercoledì 23 novembre gli impianti in Sicilia si fermeranno, e la fabbrica non produrrà né la “Lancia Ypsilon”, né altro tipo di vettura con il marchio del Lingotto. I mass media nazionali hanno seguito con atteggiamenti contradditori questo che in Sicilia viene considerato un evento sicuramente negativo, ma in tempi di crisi come quelli che il Paese sta attraversando, con un nuovo Governo nazionale che ancora non ha debuttato nella pratica…

Leggi tutto

Termini Imerese, l’Associazione SiciliAntica organizza una visita guidata a Centuripe

Nell’ambito dell’Operazione conoscenza l’Associazione SiciliAntica organizza per Domenica 13 novembre 2011 una visita guidata a Centuripe, la città fondata dai Siculi, fiorente nell’età ellenistica, amica e complice della grande Roma Imperiale, depredata dai Saraceni, rasa al suolo da Federico II  e distrutta dagli Angioini, fu riedificata nel 1548 dai Moncada. La partenza sarà alle ore 8,30 da Piazza S. Antonio. Dopo l’arrivo a Centuripe è prevista la visita guidata al Museo Archeologico Regionale che custodisce nei suoi quattro piani d’esposizione, le testimonianze di quella che fu la città sicula, fino…

Leggi tutto

Termini Imerese – SiciliAntica denuncia degrado e incuria dell'acquedotto romano

Il monumentale acquedotto romano si consuma nel degrado e nell’incuria. A denunciarlo è l’Associazione SiciliAntica con una lettera inviata al Sindaco del Comune di Termini Imerese e alla  Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali di Palermo. L’edificazione dell’Acquedotto Cornelio nel territorio di Termini Imerese risale al II secolo d. C. e rappresenta la più grande architettura romana nel suo genere in Sicilia. Ostruito dagli arabi durante l’assedio dell’828 per assetare la città, l’acquedotto svolse la sua benefica azione durante il periodo normanno, svevo e angioino. Distrutto da Carlo d’Artois, nel…

Leggi tutto