Rocco Chinnici, ucciso 30 anni fa a Palermo

Era l’ideatore di quello che poi sarebbe diventato il pool antimafia di Falcone e Borsellino, era un magistrato all’antica che aveva compreso bene come il fenomeno mafioso si poteva combattere soltanto scambiando le informazioni. Era Rocco Chinnici. E quella mattina di 30 anni fa mentre usciva da casa per recarsi come sempre al Tribunale di Palermo morì così, per aver cercato con ogni mezzo allora disponibile di servire lo Stato.  Con lui morirono nell’esplosione il maresciallo Mario Trapassi e l’appuntato Salvatore Bartolotta (i due Carabinieri assegnati come scorta), e il…

Leggi tutto

La solitudine di Falcone e Borsellino

  “Si muore generalmente perché si è soli                  o perché si è entrati in un gioco troppo grande. Si muore spesso perché non si                                   dispone delle necessarie alleanze,  perché si è privi di sostegno. In Sicilia la mafia colpisce i servitori dello Stato che lo Stato non è riuscito a proteggere.” (Giovanni Falcone) Ve la ricordate Ilda Bocassini la “rossa”? Si commemorava a Palazzo di Giustizia di Milano Giovanni Falcone, e lei prende la parola. Un intervento duro, spigoloso, come il personaggio. “Non tutti”, sibila, “hanno il diritto di piangerlo”.…

Leggi tutto