Le piccole, brucianti realtà della provincia dimenticata

Leggendo il romanzo “Vicolo del precipizio” di Remo Bassini, mi viene da pensare all’autore seduto su una scogliera, intento a pescare, sornione, apparentemente distaccato, col sigaro in bocca e il tempo che scorre lento. Preparare l’amo e lanciare l’esca. Ed ogni volta che tira su la lenza sono ricordi che riaffiorano dalle profondità del passato, a volte dolorosi, altre volte torbidi. “Vicolo del precipizio” (perdisaPop, pagg. 194, € 14.00) è una disamina impietosa su un mondo ipocrita, anche quello editoriale, che concede poco ai buoni sentimenti. Tiziano, il protagonista del…

Leggi tutto

Un giallo molto particolare di Remo Bassini

Questo di Remo è un romanzo che colpisce subito già dal titolo: “Bastardo posto”, Perdisapop, pagg. 172 €. 14.00) come una maledizione. Bastardo posto è un luogo dal quale non si può sfuggire, non appartiene alla geografia, il protagonista se lo porta dietro, se lo porta dentro la sua anima. Paolo Limara è un giornalista che vaga nella notte alla ricerca di luce, di misteri da svelare, delle sue ossessioni da quietare. La sua ossessione maggiore è un mistero che non riesce a dipanare: la sparizione di una donna e…

Leggi tutto