Non sarebbero rapiti ma "trattenuti" dai ribelli i 4 giornalisti

I quattro giornalisti spariti dalla notte tra giovedì e venerdì in Siria non sarebbero stati sequestrati ma “trattenuti” da un gruppo di ribelli in una zona di confine fra la Siria e la Turchia. Sarebbero tutti in buone condizioni di salute e potrebbero essere rilasciati presto. La Farnesina comunque mantiene il più stretto riserbo e poco trapela in merito. Sarebbero stati, ma è tutto da verificare, proprio i loro accompagnatori a tradirli. Si nutre comunque un cauto ottimismo sulla loro sorte.  

Leggi tutto

Quattro giornalisti italiani rapiti in Siria

L’Unità di Crisi della Farnesina è già al lavoro, la priorità una sola: l’incolumità dei quattro. I giornalisti rapiti sono Amedeo Ricucci (Rai), Elio Colavolpe, Andrea Vignali e l’italo-siriana Susan Dabbous (tutti freelance). Insieme stavano lavorando a un reportage per “La storia siamo noi”. Nella notte fra giovedì e venerdì son stati sequestrati insieme a due siriani, rilasciati poco dopo. In Siria si registra ormai un altissimo livello di pericolo per inviati e freelance che continuano a raccontare un massacro dal quale non si vede via d’uscita. Su questa situazione proprio Susan…

Leggi tutto

Bellini Festival: Uto Ughi conquista il Teatro Romano di Catania

La rassegna diretta da Enrico Castiglione è promossa da Provincia, Fem, Rai e Pan Dream. Gran finale il 23 settembre con l’anteprima della versione filologica di “Zaira” Tutto esaurito ieri sera al Teatro Romano di Catania per Uto Ughi, interprete di soggiogante fascino, che si è esibito imbracciando il suo Guarneri del Gesù e duettando con l’ispirato pianoforte di Marco Grisanti, in un percorso musicale che spaziava da Paganini a Saint-Saëns, da Sarasate a Bizet, fino alla luminosa “Primavera” di Beethoven.          Il recital apre a Catania, città natale di Vincenzo Bellini, un mese di grandi…

Leggi tutto

Lavoro e Giustizia, intesa piena. Rai non si tocca!

La Rai non si tocca! E infatti nessuno l’ha toccata, non sia mai che la “casta” rinunci al privilegio della (dis)informazione di Stato in onda a qualsiasi orario. Arriva invece un’intesa, ma solo “di massima” sulla Giustizia, incentrata sul problema della corruzione. Accordi e sorrisi invece per quanto riguarda la riforma del lavoro, al vertice di ieri sera, durato oltre cinque ore, fra Mario Monti e i tre leader Angelino Alfano, Pierluigi Bersani e Pier Ferdinando Casini. Quello del lavoro è infatti un  problema che tocca meno i partiti della grande…

Leggi tutto