Crisi e suicidi, ondata di tragedie in Italia (quasi come in Grecia)

Un giornata di morte per crisi, un’altra giornata di inevitabili tragedie perché Equitalia (o Serit Sicilia) devono recuperare dal popolo quanto politici e faccendieri hanno rubato a tutto il popolo. Così a Torino a morire è un 73enne, gestore di un’agenzia di lavoro interinale, “oppresso dalle tasse”. A San Cataldo (Cl) muore dandosi fuoco un pensionato che non riusciva a guardare in faccia moglie e figlia (ovviamente incolpevoli), a Molfetta (Ba) muore impiccato a un albero del podere di alcuni parenti Giuseppe Rennola, 46 enne, piccolo imprenditore del settore impiantistica.…

Leggi tutto