Sono di Placido Rizzotto i resti ritrovati a Corleone nel 2009

Conclusi dalla Polizia Scientifica di Palermo gli esami sui resti ossei ritrovati a Corleone nel 2009, apparterrebbero (l’esame garantisce il 76% di attendibilità) a Placido Rizzotto, il sindacalista Cgil sequestrato dalla mafia il 10 marzo del 1948, esattamente 64 anni fa e poi ucciso. I resti furono ritrovati dagli uomini del Commissariato di Corleone in una foiba in contrada Rocca Busambra, il riconoscimento (possibile ovviamente soltanto grazie all’esame del dna) è stato reso possibile comparando il dna con quello del padre Carmelo, deceduto anni fa per cause naturali. Rizzotto, al…

Leggi tutto