Menzogne tra satira e realtà, tra silenzio e slogan(s)

di Guido Di Stefano    Siamo tuttora convinti che la satira, avvalendosi anche di  fumetti,  serva a veicolare la verità;  che la realtà debba essere illuminata dalla verità; che il silenzio debba rappresentare un passaggio di riflessione, apprendimento e maturazione e non essere la tomba della verità; che gli slogans debbano sintetizzare un programma costruttivo e non proclamare ufficialmente il trionfo del vuoto di chi li strombazza senza sosta e il disprezzo, in essi mascherato, verso i destinatari, verso l’umanità.

Leggi tutto

Attacco alla Siria senza count down?

Di Salvo Barbagallo Attacco alla Siria senza count down “ufficiale”? Possibile e comprensibile, e questa volta non ci sono “anticipazioni” da parte dei mass media internazionali. Se ci sarà un attacco (ed è facile che ci sia) ora sarà sferrato in un momento qualsiasi: Assad ormai ne è convinto tanto che le forze siriane sono “pronte a rispondere”, come hanno riferito fonti della sicurezza di Damasco ad “Al Arabiya”. Prima, comunque, di un attacco gli Stati Uniti, se vogliono mantenere l’accettazione, anche se non partecipativa, di alleati e governi amici,…

Leggi tutto

Siria: polveriera pronta a esplodere

Di Salvo Barbagallo Le grandi potenze sono pronte a fronteggiarsi e a scatenare l’inferno in Siria (e di conseguenza nel Medio Oriente). Nessuno ha tenuto conto delle parole di Papa Francesco rivolte alla pace: infatti è tutto pronto per la guerra, ad una guerra che può coinvolgere e travolgere anche Paesi che direttamente (o indirettamente) poco o nulla con la Siria hanno a che fare. Siamo già oltre la tensione che caratterizza le minacce: la Russia ha messo in guardia gli Stati Uniti nel caso di un eventuale intervento militare…

Leggi tutto

Talebani a Kabul, stragi. Attaccati Parlamento e Ambasciate

Violento attacco su larga scala sferrato dai talebani a Kabul, sono stati contemporaneamente attaccati diversi obbiettivi fra i quali lo stesso Parlamento, diversi parlamentari hanno partecipato insieme ai militari governativi alla difesa dello stesso sparando più volte contro gli attentatori. Anche il quartiere delle ambasciate è stato attaccato e diverse esplosioni (almeno sette) sono state distintamente udite, sarebbero ancora in corso anche delle violente sparatorie.  Assaltata l’ambasciata iraniana mentre razzi avrebbero colpito le ambasciate di Russia e Germania. Si spara anche vicino all’ospedale a Kabul di Emergency che ha mobilitato…

Leggi tutto

In Medio Oriente leadership a rischio

Dire che le fibrillazioni in Afghanistan, le stragi e gli omicidi, siano dovute solo ai corano bruciati nella base americana è parzialmente vero. A questo va aggiunto che le proteste hanno radici ben più profonde e che buona parte della popolazione afghana vede la presenza dell’Onu come una vera ingerenza occidentale e quindi come una presenza non gradita. Tutto questo naturalmente si ripercuote in tutto il medio oriente, amplificando le tensioni sociali e rendendo le trattative fra Occidente, Iran e Siria, sempre più difficili. Oltre ai fatti che quotidianamente vengono…

Leggi tutto

Navi da guerra iraniane attraversano Suez

Il comandante della Marina Militare iraniana, ammiraglio Habibollah Sayyari, ha annunciato all’agenzia ufficiale Irna che navi militari iraniane sarebbero entrate nel Mediterraneo attraverso lo Stretto di Suez. L’operazione, che non è comunque la prima nell’ultimo anno, avrebbe il duplice scopo di mostrare la potenza della Repubblica Islamica e, al contempo, di portare un messaggio “di pace e amicizia” ai Paesi della Regione. Le due navi sono l’incrociatore  “Shahid Qandi” e la nave cisterna “Kharg”. Entrambe sarebbero dirette verso le coste siriane. Le due unità già all’inizio di febbraio hanno effettuato uno…

Leggi tutto

L’Iran è più determinato che mai ad andare avanti

È stato ucciso ieri l’esperto nucleare Mustafa Ahmadi-Roshan scienziato iraniano, docente della Sharif University, che lavorava presso il sito di arricchimento dell’uranio di Natanz. Questo è  il quarto omicidio da gennaio 2010. Sicuramente, quest’altro fatto, non aiuta ad allentare la tensione tra Iran e Israele, né tanto meno con gli Stati Uniti d’America. A dimostrazione di ciò vi sono le dichiarazioni del vice governatore della provincia di Teheran, Safar Ali Baratloo, che accusando gli israeliani dice: “ La bomba era magnetica, lo stesso tipo di quelle usate per gli omicidi…

Leggi tutto

Teheran sfida ancora sull'uranio arricchito

“Un sito sotterraneo per l’ arricchimento di uranio sarà operativo in un prossimo futuro”,  riferiscono oggi i media iraniani citando un alto responsabile del programma nucleare. “L’impianto nucleare di Fordow per l’arricchimento sarà operativo in un prossimo futuro” ha annunciato oggi al quotidiano Kayahan il capo dell’Organizzazione per l’energia atomica iraniana, Fereydoun Abbasi Davani. Il responsabile ha precisato che «in questo sito può essere prodotto uranio arricchito al 20%, 3,5% e 4%». L’ annuncio rischia di acuire le tensioni fra l’Iran e l’Occidente, che, a dispetto delle assicurazioni di Teheran,…

Leggi tutto

Alta tensione fra Usa e Iran che vuole chiudere lo stretto di Hormuz

A volte ritornano…a soffiare (ma quando mai hanno smesso?) i venti di guerra: dopo che le forze armate statunitensi hanno lasciato l’Iraq, ci si chiede se è prossima una nuova offensiva bellica, questa volta nei confronti dell’Iran. Ma, questa volta, è l’Iran che sembra richiedere, con le sue continue provocazioni, una nuova guerra. Proprio recentemente il segretario alla Difesa Usa, Leon Panetta, in un intervento a Washington, aveva dichiarato che “Non esiste minaccia più grande alla sicurezza e alla prosperità del Medioriente che l’armamento nucleare dell’Iran” e il presidente Obama…

Leggi tutto

Arriva la guerra dei mondi? Un grande conflitto ci porterà fuori dalla crisi?

Se da una parte il mondo occidentale sta vivendo il peggior periodo economico della storia, con cause da ricercare proprio nel mondo finanziario, dall’altra i Paesi orientali scuotono il pianeta con dichiarazioni e azioni di politica internazionale decisamente disallineate dall’occidente. Basta pensare alle dichiarazioni rilasciate dal portavoce del Ministero degli esteri Hong Lei il 28 Novembre scorso “la Cina è profondamente colpita e seriamente preoccupata” in merito all’uccisione di 24 soldati Pakistani al confine tra Pakistan e Afghanistan per mano delle forze Nato presenti sul territorio, “la Cina ritiene che…

Leggi tutto