La notizia non fa notizia: non interessano le minacce della Corea del Nord

In questa Italia – non sappiamo nelle altre parti del mondo – le minacce della Corea del Nord sembra non interessino a nessuno. In Italia, al momento, abbiamo altro da pensare e da preoccuparci: l’attenzione è su Bersani e sulle sue difficoltà a formare un Governo del Paese. In realtà sono passate quasi inosservate pure le dimissioni del ministro degli Esteri Giulio Terzi rilasciate in Parlamento “in disaccordo con la decisione di rimandare i marò in India. Le riserve da me espresse – ha detto – non hanno prodotto alcun…

Leggi tutto

Liberato dopo quattro giorni l'ingegnere italiano rapito in Nigeria

L’ingegnere Modesto Di Girolamo è stato liberato. A diffondere la notizia è stato l’annuncio del ministro degli Esteri Giulio Terzi, che ha espresso la sua soddisfazione per la risoluzione felice della vicenda. La Farnesina fin da subito si era attivata, intraprendendo un dialogo con le autorità nigeriane e sottolineando come l’elemento più importante consistesse nell’incolumità di Di Girolamo. La moglie di Modesto Di Girolamo ha commentato così la notizia, queste le prime commosse parole: “Ho il cuore che mi batte all’impazzata, non riesco nemmeno a parlare. Sia lodato Gesù Cristo che ci ha fatto…

Leggi tutto

In arrivo nuovi sbarchi dalla Libia

Secondo il ministro degli Esteri libico, Ashour Bin Khayal, da qui a medio termine nuovi imponenti flussi migratori provenienti dalle coste libiche potrebbero riversarsi sulle coste italiane. Il ministro ha infatti affermato: “Temiamo un peggioramento e per questo ci rivolgiamo all’Italia affinche’ affronti con l’Ue questo tema. La situazione adesso non e’ cosi’ grave ma gli indicatori mostrano che le cose potrebbero peggiorare. Sul confine di Egitto e Libia sono in arrivo diversi flussi e anche se adesso non vi sono grandi numeri potrebbe esservi un aumento. Per questo abbiamo dato al ministro Terzi…

Leggi tutto

Libero l'equipaggio della nave Ievoli, da dicembre sequestrata in Oman

Tutto l’equipaggio della nave Enrico Ievoli, sequestrata da pirati al largo dell’Emirato di Oman e poi portata al largo della coste somale è stato rilasciato. Si tratta di sei italiani (di cui cinque siciliani), cinque ucraini e sette indiani. Con a bordo militari italiani la nave avrebbe già lasciato le acque somale, il comandante avrebbe già parlato con la moglie che lo attende in casa a Mascali (Ct) e conta di arrivare entro il primo maggio. La nave mercantile al momento naviga verso lo Stretto di Suez, starebbero tutti bene…

Leggi tutto

Il boomerang delle teste di cuoio inglesi, comportamento inspiegabile di David Cameron

È duro il commento del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, dopo aver sentito il premier Mario Monti sul blitz delle teste di cuoio inglesi in Nigeria che ha prodotto anche la morte dell’ostaggio italiano Franco Lamolinara, blitz autorizzato dal premier Cameron e non concordato con l’Italia, dice Napolitano: “Ho parlato con il presidente del consiglio Monti che mi ha subito informato da Belgrado di quanto era accaduto. È effettivamente inspiegabile il comportamento del governo inglese che non ha informato e consultato l’Italia rispetto a una azione di forza che poteva fare“.…

Leggi tutto

In Syria è strage del popolo, ma a Cina e Russia non basta

Cina e Russia pongono il veto sulla richiesta di condanna internazionale del regime siriano. Il presidente USA: “se ne deve andare”. Dopo gli oltre 300 morti di questa notte la Siria è comunque sempre più isolata.  Bagno di sangue a Homs nella notte, il regime approfittando del buio e della lontananza degli occhi indiscreti delle telecamere attacca la città con il maggior numero di oppositori. È una immane tragedia, si parla di 337 morti, bilancio destinato a crescere anche perché c’è oltre un migliaio di feriti negli ospedali, parecchi in…

Leggi tutto