Chi si ricorda del MUOS di Niscemi? Passata la festa gabbato lo Santo

Di Salvo Barbagallo Di certo il MUOS american-sicilian non è stato dimenticato dagli abitanti di Niscemi, né da quanti nel corso degli ultimi anni hanno animato la protesta contro la pericolosa installazione militare di comunicazione globale ma, come suole dirsi, “passata la festa gabbato lo Santo”: il MUOS è lì in bella mostra con le sue antenne alzate e nessuno può farci nulla per cambiare lo stato delle cose. In realtà nessuno poteva fare qualcosa anche prima,

Leggi tutto

Anche Lo Bello contro il MUOS. Ma perché ci prendono in giro?

Dopo la presa di posizione del presidente Rosario Crocetta, anche l’assessore regionale all’Ambiente Maria Lo Bello e il presidente della Commissione Ambiente all’Ars, Giampiero Trizzino e il deputato Fabrizio Ferrandelli scendono il campo contro la realizzazione del MUOS a Niscemi. Tutti d’accordo – ovviamente in prima linea le associazioni ambientaliste che hanno sollevato il caso – nel dire “no” alla struttura statunitense di controllo e comunicazione satellitare: “Non molliamo la presa, il MUOS non va realizzato né a Niscemi né in nessun altro luogo della Sicilia. Nessuno può decidere della…

Leggi tutto