I siciliani hanno votato, in pochi. Il 47.43%

Alle 22.00 in punto tutte le sezioni si sono chiuse. Bassissima l’affluenza, meno della metà: il 47.43%. Solo a Catania si è superato il 50% con un totale pari a 498.761 votanti pari al 51.12%. Nella tabella a fianco tutti i votanti divisi per provincia e il confronto con le precedenti regionali del 2008. Domattina inizia il conteggio dei voti. Vincitori e vinti. Le riflessioni di un popolo che si è fatto da parte rispetto a una scelta primaria irritato forse da continue promesse mai mantenute. Secondo un sondaggio, non…

Leggi tutto

Affluenza in lieve aumento, ma si vota solo oggi

Sono stati diffusi i primi dati relativi all’affluenza alle urne da parte degli oltre 4 milioni di siciliani chiamati a rinnovare l’Assemblea Regionale Siciliana. Secondo i dati forniti dalle prefetture alle 12 l’affluenza è stata pari all’11.31% (contro il 10.16% del 2008). Fra le nove province Catania la città con la più alta affluenza (13.51%), Agrigento la più bassa (8.19%). Bisogna però riflettere sul fatto che in questa tornata elettorale si vota soltanto la domenica mentre nel 2008 si votò anche nella mezza giornata del lunedì 14 aprile.

Leggi tutto

Un solo giorno per cambiare. 4 milioni al voto in Sicilia

Sono 4.426.754 cittadini quelli chiamati a eleggere la nuova Assemblea Regionale e il governatore dopo le dimissioni di Raffaele Lombardo. Si vota soltanto oggi e i seggi sono aperti dalle 8 e chiuderanno inderogabilmente alle 22. Dieci i candidati alla presidenza della Regione siciliana sostenuti da un totale di 19 liste. Il neo-presidente sarà il candidato che otterrà il maggior numero di voti validi. Novanta saranno i deputati eletti che andranno a sostituire gli uscenti. La scheda elettorale riporta per ogni rettangolo il simbolo e il nome del candidato presidente della…

Leggi tutto

Elezioni Sicilia: siamo agli sgoccioli e Miccichè parla di indipendenza della Sicilia…

Una manciata di giorni e i Siciliani andranno a votare. C’è da augurarsi che non prevalga l’assenteismo, anche se possono esserci tutte le buone ragioni per non votare. Si è visto e si sta vedendo di tutto, in questa campagna elettorale alle ultime battute. Non si sono visti, però, programmi che tali veramente possano definirsi. Nel migliore dei casi, solo parole e parole (vuote) da parte dei candidati, tutti volti alla conquista di una poltrona nel Parlamento Siciliano. Una campagna elettorale intrisa di veleni, dove è prevalsa la ricerca dello…

Leggi tutto

Elezioni in Sicilia: si vota un solo giorno ma la gente non è stata bene informata

Che il “valzer della politica” di questi giorni stia caratterizzando la “strana” campagna elettorale per le regionali siciliane, c’èra da aspettarselo! Anche la carenza di programmi e di prospettive per un futuro isolano all’altezza delle nostre aspettative, in fondo…c’era da aspettarsela! Che da destra si vada al centro, a sinistra, e viceversa, in un ingarbugliamento degno di una matassa da guinness dei primati, “sperimentando” quindi nuove alleanze, c’era da aspettarselo… specialmente se relazioniamo il tutto all’attuale momento storico, dove l’ideologia politica trova il suo contrappeso nei numeri propri dell’economia, necessitando…

Leggi tutto

ELEZIONI. L’esperienza “Monti” catapultata in Sicilia?

Elezioni in Sicilia: lo scontro per la conquista della poltrona di governatore sarà duro, o passerà (più o meno) liscio come è accaduto nella Capitale con il professore Monti? Lo abbiamo già detto recentemente: sembra un “dèjà vu”, un “già visto”. Monti giunse alla ribalta nazionale in un momento di grande crisi del Paese, in un momento, soprattutto, di grande crisi “politica”, in un momento in cui era necessario cambiare faccia al Governo. Cambiare “faccia” significava cambiare “squadra”, una squadra che fosse in grado di tenere il timone di un…

Leggi tutto

ELEZIONI SICILIA. Il balletto continua ma i giochi sono già fatti

Dal giorno delle dimissioni di Raffaele Lombardo da governatore della Regione Siciliana è stata una musica in crescendo, quella dei nomi dei possibili successori alla poltrona più ambita dell’Isola. Il balletto continua e continuerà sino alla presentazione delle liste del cosiddetti raggruppamenti politici, non più “partiti” da tempo. Strategie e tattiche di chi tira le fila degli aspiranti al trono sono sofisticate: l’apparire di questo o quel nome non è una sorta di sondaggio mirato a scoprire le reazioni dell’elettorato, che resta comunque fuori dal gioco, ma serve per capire…

Leggi tutto

L'Mpa lancia Massimo Russo a presidente della Regione

A Palermo ieri mattina 24 giugno la prima assemblea congressuale regionale del Mpa per definire il nuovo programma del movimento con l’obiettivo di rappresentare le istanze emergenti in Sicilia che sono strettamente connesse ai temi dello sviluppo e della crisi economica. L’Mpa di Raffaele Lombardo, cambia volto, nome e logo. In vista delle prossime scadenze elettorali, si avvia a rinnovare i quadri dirigenti. A transitare in questa fase l’Mpa saranno Massimo Costa e Giovanni Pistorio, capogruppo Mpa al Senato. Ieri mattina Lombardo ha confermato di volersi defilare: “Non ci sara’ da parte mia nessuna ingerenza, nessuna invadenza, nessuna presenza“.…

Leggi tutto