Catania: 9 arresti per mafia

Questa mattina, alle prime luci dell’alba, in tutta la provincia di Catania, oltre cento Carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Capoluogo etneo, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia guidata da Giovanni Salvi nei confronti di 9 soggetti, ritenuti appartenenti al clan dei Laudani, per i reati di estorsione e rapina. Le indagini hanno permesso di ricostruire alcune estorsioni commesse nella provincia di Catania e, per la prima volta, è stata disposta la carcerazione per piccoli imprenditori i quali hanno fatto ricorso a…

Leggi tutto

Voto di scambio, indagato anche un deputato regionale

La Direzione distrettuale antimafia etnea ha emesso avvisi di garanzia nell’ambito di un’inchiesta sul clan Nardo di Lentini che ha portato all’arresto, il 5 dicembre scorso, da parte dei carabinieri di Siracusa, di Fabrizio ‘Gimmi’ Blandino, Renzo Vincenti e Giuseppe Pedullà per associazione mafiosa e estorsione. Lo stesso provvedimento è stato notificato in carcere a altri due indagati già detenuti, Marcello Ferro e Massimiliano Rizzo. Nell’ambito della stessa operazione, i militari dell’Arma hanno oggi notificato avvisi di conclusione indagini a politici e amministratori, tra questi c’è anche il deputato regionale…

Leggi tutto

Catania, arrestato carabiniere dei ROS taglieggiato da usuraio

Secondo l’accusa avrebbe fornito a un usuraio l’elenco delle volte in cui una vittima si era rivolta alle forze dell’ordine. Per questo motivo un maresciallo dei carabinieri R. D., di 49 anni è adesso indagato per accesso abusivo a sistema informatico e di favoreggiamento. Il militare avrebbe passato le informazioni a Giovanni Deltaglia, di 62 anni, che è stato arrestato e condotto in carcere per usura aggravata ed estorsione. L’indagine, coordinata dalla locale Direzione Distrettuale Antimafia, prende avvio nel maggio del 2010 grazie alla denuncia di un artigiano che ha…

Leggi tutto

Trentatreenne ucciso a Vibo Valentia

Sotto i colpi dei sicari è morto poco dopo le 18 di lunedì il trentatreenne Giuseppe Matina. L’agguato è scattato in contrada Breve, in territorio di Stefanaconi, dove Giuseppe Matina abitava. Già lo scorso dicembre il giovane era stato fatto oggetto di un attentato, ma era sfuggito agli spari che avevano danneggiato solo la sua auto. Oggi invece nove proiettili (sparati sembra da due pistole diverse) lo hanno colpito senza lasciargli scampo. Matina, che nella vita faceva l’imprenditore agricolo, era appena uscito da casa quando due persone armate gli sono piombate…

Leggi tutto