Decreto Sviluppo. 61 articoli, 70 pagine e 80 miliardi di euro per la crescita

Approvato dal CdM il decreto Sviluppo. 61 articoli, 70 pagine e 80 miliardi di euro per la crescita. Principali novità del decreto sono l’esclusione dall’Imu delle aziende, lo snellimento dei processi civili e la creazione dell’Agenzia Italia Digitale. Per la copertura di alcuni articoli del decreto si provvederà grazie ai tagli di alcune spese della Pubblica Amministrazione. Le risorse mobilitate arrivano fino a circa 80 miliardi di euro mentre i tagli riguardano direttamente Palazzo Chigi e il ministero dell’Economia. Secondo il premier Monti questo sarebbe un provvedimento “organico e molto…

Leggi tutto

Terremoto: 17 morti, 15 mila sfollati, danni enormi. Aumento benzina

È ormai definitivo il bilancio del terremoto che ieri ha nuovamente sconvolto l’Emilia Romagna e tutto il nord Italia. Sono 17 le vittime e circa 15 mila le persone sfollate. Attrezzate per la loro accoglienza 46 strutture coperte ricavate presso palestre e scuole considerate agibili. Circa novemila i posti pronti nel modenese e a Ferrara. Altre tremila persone in provincia di Bologna dove anche un treno è stato messo a disposizione per la notte. E poi migliaia di posti letto presso alberghi grazie alla convenzione fra regione Emilia Romagna e…

Leggi tutto

Passera: recessione non passerà

Secondo il ministro per lo Sviluppo Economico, Corrado Passera, siamo nel pieno di una nuova recessione che, secondo il trend attuale -nella più ottimistica delle previsioni- durerà per tutto l’anno in corso. Queste osservazioni sono state fatte dal ministro ascoltato alla Commissione Bilancio della Camera. Secondo il ministro “Per uscire dalla recessione dobbiamo accelerare su tutte le riforme strutturali in programma e su tutte le leve della crescita“. In pratica si sarebbe creato quel che il ministro definisce come un “vero e proprio credit crunch (stretta del credito, ndr)” che impone di…

Leggi tutto

Roma, lavoratori Alcoa protestano. Manganellate e scontri

Sono oltre trecento i lavoratori Alcoa, provenienti dallo stabilimento sardo di Portovesme, giunti stamane a Roma di fronte all’ingresso del Ministero per lo Sviluppo Economico a protestare contro la decisione -già presa- di chiudere lo stabilimento. Momenti di tensione quando alcuni manifestanti hanno bruciato una bandiera italiana, subito rimproverati e isolati dagli stessi loro colleghi. Petardi, cori di protesta, striscioni contro la multinazionale dell’alluminio. “Toia (amministratore delegato di Alcoa Italia) hai tradito la terra madre”, fino agli scontri con le forze dell’ordine. Quando la manifestazione è arrivata in piazza Barberini ci sono…

Leggi tutto

Decreto Governo Monti Cresci Italia pubblicato in Gazzetta

Di seguito il testo del Decreto che il Governo ha emanato nella convinzione di realizzare più concorrenza, più infrastrutture nel segno dell’equità Comunicato del Governo Il governo nella riunione del Consiglio dei Ministri del 20 gennaio scorso ha approvato un pacchetto di riforme strutturali per la crescita. Le riforme mirano a rimuovere due grandi vincoli che hanno compresso per decenni il potenziale di crescita dell’Italia: l’insufficiente concorrenza dei mercati e l’inadeguatezza delle infrastrutture. Il decreto legge rinominato dal presidente del Consiglio Monti “Cresci Italia” consentirà nel breve periodo, di traghettare…

Leggi tutto

Fincantieri: Passera promette, operai preoccupati, sindacati finti soddisfatti

Appaiono rassicuranti le promesse fatte dal ministro Passera  “Rilanceremo Fincantieri”. Il ministro dello Sviluppo, Corrado Passera, ha confermato il supporto del Governo nel corso dell’incontro con i sindacati metalmeccanici, ai quali ha assicurato “volontà di dare un futuro a tutti i siti in cui opera l’azienda”. Un impegno che però convince solo Fim e Uilm. Delusa invece la Fiom. Importante sarebbe a detta del ministro “diversificare e ampliare l’offerta a piattaforme specializzate, anche per dare maggiore certezza alla produttività di tutti i cantieri”. Con il coinvolgimento delle istituzioni territoriali sarà…

Leggi tutto

TRENITALIA SOPPRIME GLI ULTIMI COLLEGAMENTI RIMASTI TRA SICILIA E NORD

Con l’entrata in vigore dell’orario invernale, cioè dall’ 11 dicembre, Trenitalia Spa cancellerà i treni notturni che da anni collegano il Nord e il Sud Italia. Tutti i treni in partenza dalla Sicilia utili per raggiungere Milano, Venezia e Torino non viaggeranno più la notte e non arriveranno più direttamente presso le città del nord ma si fermeranno obbligatoriamente a Roma.  Le tratte ferroviarie che verranno cancellate dal servizio notturno sono quelle da Agrigento a Roma;  da Palermo e da Siracusa  a Venezia;  da Palermo e da Siracusa a Torino;…

Leggi tutto

Il debutto di Mario Monti al Senato: 17 applausi per 45 minuti d’intervento. Il discorso del Card. Bagnasco a Todi

Con un discorso di poco meno di tre quarti d’ora, il neo presidente del Consiglio Mario Monti ha esordito al Senato, ricevendo 17 applausi, ma non dai banchi della Lega, dove il pollice era verso. Non “Mission impossibile”, ma “una missione non semplicissima”, come ha affermato Mario Monti, quella che deve affrontare il nuovo Governo del Paese. Una “missione” che è basata sul trinomio “rigore, crescita, equità”, una missione che non può fallire perché, in caso contrario, saranno dolori per tutti. Indispensabile per potere procedere nel programma che i cittadini…

Leggi tutto

Nuovo Governo: ecco chi sono i professionisti chiamati a risolvere i problemi dell’Italia

Ieri pomeriggio, alle ore 17 i ministri del nuovo Governo Monti hanno giurato sulla Costituzione nella sala del Quirinale.Tra oggi e domani i due rami del Parlamento saranno chiamati ad esprimersi sulla fiducia, prima il voto al Senato, poi alla Camera, subito dopo la “squadra”del premier Mario Monti si metterà al lavoro. Il neo presidente del Consiglio ha parlato chiaro: dovranno essere fatto “sacrifici”. C’è da augurarsi che l’ottimismo che regna in queste giornate non venga sommerso da troppi sacrifici.     Ma chi governerà il Paese? Ecco, in sintesi,…

Leggi tutto

Il nuovo Governo del Paese

Si presenta senza politici, il Governo scelto dal premier incarica Mario Monti, ed anche con ruoli importanti affidati alle donne, come Anna Maria Cancellieri, agli Interni, Paola Severino alla Giustizia e Elsa Fornero al Lavoro e politiche sociali- Il senatore Mario Monti lo aveva specificato: “La non presenza di personalità politiche nel governo, agevolerà anziché ostacolare il radicamento, perché toglierà un motivo di imbarazzo. Dopo aver presentato la lista dei ministri (Presidente del Consiglio con delega all’Economia ad interim, Antonio Catricalà sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Mario Monti. Ministri senza…

Leggi tutto