Nove arresti bloccano una faida fra clan a Catania

Di Alfio Musarra Associazione mafiosa, tentato omicidio, detenzione e porto abusivo di armi, questi sono i reati ipotizzati che hanno portato dietro le sbarre nove persone nelle province di Siracusa, Agrigento e Cremona. I carabinieri del comando provinciale di Catania guidati dal neo comandate provinciale col. Alessandro Casarsa, con questa operazione avrebbero interrotto una faida all’ interno di cosa nostra nei territori di Vizzini e Francofonte (Siracusa) dopo l’arresto del boss, Michele D’Avola. Secondo quanto ricostruito, un gruppo di fuoco fedeli al boss,  l’8 agosto scorso avrebbe tentato di uccidere Salvatore Navanteri, che cercava la…

Leggi tutto