Intanto si presenta buio il neonato 2015

Di Salvo Barbagallo Non c’è da essere allegri se il 2015 continuerà sulla scia dei suoi primi passi: dai tragici fatti di Parigi, assisteremo agli scontri per l’imminente elezione del Presidente della Repubblica Italiana, e chissà quanti altri avvenimenti in questo momento veramente imprevedibili. Cosa accadrà di peggio? Non c’è sfera di cristallo che possa dare indicazioni credibili.

Leggi tutto

Elezioni. Buongiorno Italia: di cosa dobbiamo parlare?

Buon giorno Italia: che cosa ci diciamo? Di cosa parliamo? Delle amarezze di Napolitano per il risultato elettorale che non ha corrisposto alle sue aspettative? O parliamo della (inconfessata) delusione di Bersani che dava per definitivamente spacciato l’eterno nemico Berlusconi? O parliamo dell’arroganza di Monti che sostiene che “ora noi contiamo di più”? O parliamo delle fantascientifiche speranze di Ingroia di potere influire sull’animo dei suoi connazionali? O parliamo di Fini, Di Pietro, Casini e tanti altri che hanno alzato la voce per autodichiararsi punto di riferimento senza accorgersi di…

Leggi tutto

Italia disoccupata, ma si parla solo di art. 18

Mai così alta la disoccupazione in Italia, mai così sconfortanti i dati diffusi dall’Istat sulla situazione del lavoro in Italia. A febbraio il tasso di disoccupazione è stato del 9,3% in ulteriore rialzo rispetto a gennaio e ben più alto (+1,2%) rispetto allo stesso mese del 2011. I disoccupati sono aumentati del 16,6% pertanto in appena un anno, tradotto in numeri rispetto al febbraio 2011 ci sarebbero 355 mila nuovi disoccupati. E la recessione, finalmente ammessa dal Governo, non lascia certo ben sperare. Se poi si focalizza l’attenzione sulla popolazione…

Leggi tutto

L’Italia verso lo sfascio

Il nuovo Governo del Paese ha fatto la sua prima mossa ed ha presentato la sua manovra “salva Italia”: le reazioni sono state immediate, negative, tranne qualche interessato intervento (Marcegaglia, Casini) in positivo. C’è stata molta meraviglia per le decisioni prese dal premier Monti. Meraviglia, a nostro avviso, ingiustificata: c’era da aspettarsi altro da un Governo nato e chiamato ad operare proprio per dare una stangata agli italiani? L’Italia deve essere salvata, l’Europa deve essere salvata, i sacrifici saranno “equi”: ma dove sta l’equità? A pagare sono sempre i soliti,…

Leggi tutto