La Commissione Petizioni UE chiede chiarimenti all’Ars su legge massoneria

“Chiederemo alle autorità italiane le informazioni necessarie per valutare la compatibilità delle disposizioni della legge con il diritto dell’Ue, compresi quelli fondamentali riconosciuti dalla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea”. E’ la conclusione della Commissione per le petizioni dell’Ue sulla richiesta di abrogazione della legge n. 18 della Regione Siciliana, del 12 ottobre 2018, sull”Obbligo dichiarativo dei deputati dell’Assemblea regionale siciliana, componenti della giunta regionale e degli amministratori locali in tema di affiliazione a logge massoniche o similari’. La Commissione annuncia che “informerà il Parlamento europeo sulle sue conclusioni”. L’intervento…

Leggi tutto

ARS: no a chiusura Corti d’Appello

L’Assemblea regionale siciliana ha detto no alla paventata soppressione di Corti d’Appello in Sicilia da parte del governo nazionale, votando alla unanimità oggi pomeriggio la mozione della Commissione regionale Antimafia. “Suscita nell’Isola seria preoccupazione e allarme la previsione del governo Renzi e dimostra la totale incomprensione delle specificità e caratteristiche del territorio siciliano” – ha dichiarato il presidente dell’Antimafia Nello Musumeci, illustrando la mozione.

Leggi tutto

Ponte Sullo Stretto: L’ARS Vota No Definitivo

Con una mozione approvata ieri dall’Assemblea Regionale Siciliana il nuovo governo regionale si è impegnato a  “a porre in essere tutte le iniziative volte alla revoca in via definitiva del progetto per la realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina e alla contestuale destinazione delle somme ad infrastrutture che valorizzino il territorio siciliano e che siano volano per lo sviluppo e la sostenibilità del nostro territorio”. La mozione, presentata dal Partito Democratico è stata approvata col voto favorevole del centrosinistra e del Movimento Cinque Stelle, che ha presentato tre emendamenti…

Leggi tutto

Varata la legge Finanziaria dall'Assemblea Regionale Siciliana

Tolte le 82 norme che il commissario dello Stato aveva “cassate”, la legge finanziaria è stata approvata senza ulteriori intoppi oggi dall’Assemblea Regionale Siciliana. Spariscono invece i fondi per associazioni, enti e fondazioni (ex tabella H), questo taglio dell’intera dotazione mette a rischio enti come il Teatro Massimo, l’Orchestra Sinfonica Siciliana, l’associazione degli allevatori come il centro Pio La Torre (che è stato però commemorato proprio oggi sempre dall’Ars). Non va meglio ai comuni siciliani che vedono a questo punto a rischio servizi essenziali come i trasporti marittimi con le…

Leggi tutto

Forconi a Priolo, blocco raffinerie

I Forconi hanno interrotto il presidio a Palermo davanti palazzo dei Normanni, sede dell’Assemblea Regionale Siciliana e annunciano blocchi davanti alle raffinerie.  “Il blocco delle autocisterne presso le raffinerie di Priolo è confermato. Stamane siamo partiti con un presidio ai cancelli, senza fermare i mezzi, ma nelle prossime ore li bloccheremo. Cominciamo da lì per poi proseguire con Gela. E andremo avanti. Siamo pronti, se sarà necessario a procedere con altri blocchi e manifestazioni”. Lo afferma il leader del Movimento dei Forconi, Mariano Ferro, in un incontro con i giornalisti…

Leggi tutto

Forconi a Palermo, manifestazione a palazzo dei Normanni

Centinaia di persone aderenti al Movimento dei Forconi, guidate dal leader Mariano Ferro, si sono radunate oggi a Palermo in piazza Croci per poi sfilare in corteo fino alla sede dell’Assemblea Regionale Siciliana, a Palazzo dei Normanni. Con il movimento si sono schierati anche aderenti ai No-Tav. Simbolicamente poi, davanti la sede Serit Sicilia di via Enrico Albanese i manifestanti hanno bruciato delle cartelle esattoriali. Precauzionalmente l’Agenzia al passaggio del corteo ha chiuso l’ingresso e le forze dell’ordine hanno presidiato la Serit al fine di prevenire azioni più eclatanti. Il…

Leggi tutto

PER PALAZZO DEI NORMANNI LA CRISI NON ESISTE

I contribuenti siciliani continueranno a pagare 1,468 milioni di euro l’anno per gli assessori di Raffaele Lombardo L’Assemblea regionale ha dichiarato inammissibile l’emendamento che voleva un solo compenso TAGLI POLITICA La Sicilia salva la doppia indennità L’assemblea regionale ha dichiarato inammissibile l’emendamento che voleva un solo compenso per quel che riguarda l’indennità degli assessori regionali in Sicilia. La Presidenza dell’Assemblea regionale siciliana, nella persona dell’on. Francesco Cascio, ha dichiarato inammissibile un emendamento all’esercizio provvisorio che aboliva una delle due indennità percepite dagli assessori non eletti; cioè da tutti i tecnici,…

Leggi tutto