Elezioni Sicilia: il balletto delle alleanze ma nessun programma veramente politico

Fra poco più di due mesi i Siciliani andranno alle urne per eleggere un nuovo governatore della Regione e un nuovo Parlamento dell’Isola. Dopo (ma forse anche prima) delle dimissioni di Raffaele Lombardo, si è aperto il balletto delle possibili candidature che vedono impegnati le solite compagini politiche, con i soliti leader, mentre quale nuova, forza trasversale, apparizione sulla scena animerà ulteriormente l’esistente confusione. “Confusione” è probabilmente un termine non adatto a descrivere pienamente l’attuale stato di cose: fra i cosiddetti leader politici oggi sul mercato non c’è, infatti, “confusione”,…

Leggi tutto