Corso dell’Accademia di Medicina di Torino: “Il latte, un fattore di salute”

L’Accademia di Medicina di Torino organizza un corso nazionale di aggiornamento per Medici Chirurghi intitolato “Il latte, un fattore di salute” che si svolgerà per via telematica il 22, 28 settembre e 6 ottobre, dalle 17 alle 19. Il corso è coordinato da Gianni Bona, Direttore Emerito Clinica Pediatrica, Azienda Ospedaliero-Universitaria Maggiore della Carità di Novara e Giuseppe Poli, Professore Emerito Università di Torino. Al prof. Bona si alterneranno come moderatori Claudio Fabris, Professore Emerito Università di Torino e Aishah Pathak, Esperta in Dialogo e Comunicazione Internazionale. Articolato in tre…

Leggi tutto

“Coronavirus nato in laboratorio”: due scienziati non hanno dubbi

La ricerca dell’oncologo britannico Angus Dalgleish e del virologo norvegese Birger Sørensen. Il Coronavirus è nato in laboratorio? Sì, secondo un nuovo studio che sarà pubblicato dal Quarterly Review of Biophysics Discovery e che viene anticipato oggi dal Daily Mail. La ricerca sostiene che il Coronavirus può essere stato ottenuto solamente in laboratorio “oltre ogni ragionevole dubbio”. Studiando per mesi, sulla base di articoli ritrovati in database e archivi, gli esperimenti effettuati all’Istituto di virologia di Wuhan dal 2002 al 2019, i due scienziati firmatari del ‘paper’, l’oncologo britannico Angus…

Leggi tutto

“Cercare origine Covid anche altrove”, non solo in Cina

Origini del Coronavirus a Wuhan? La Cina insiste nel sostenere come sia necessario “ampliare la prospettiva” e l’area delle ricerche dell’Oms sulla ‘nascita’ della pandemia di Covid. “C’è consenso tra gli scienziati sul fatto che il luogo in cui è stato inizialmente segnalato non sia necessariamente quello in cui il virus è comparso la prima volta”, ha detto durante una conferenza stampa a Pechino l’esperto cinese Liang Wannian, a capo degli scienziati del gigante asiatico che hanno lavorato con i colleghi dell’Oms. “Sulla base di questo – ha aggiunto, secondo…

Leggi tutto

AstraZeneca sospeso in Piemonte

Il vaccino anti Covid di AstraZeneca sospeso in Piemonte. A seguito della morte, avvenuta a Biella, di un docente a cui nella giornata di ieri era stato somministrato il vaccino AstraZeneca, in attesa degli esiti dei riscontri per verificare l’eventuale nesso di causa, in via precauzionale il commissario dell’Area giuridico-amministrativa dell’Unità di crisi della Regione, Antonio Rinaudo, ha disposto immediatamente la sospensione su tutto il territorio regionale della somministrazione del vaccino AstraZeneca per i dovuti accertamenti sul lotto coinvolto. E’ stata subito convocata la Commissione piemontese sulla farmaco-vigilanza per l’attivazione…

Leggi tutto

Vaccino covid AstraZeneca, Aifa vieta un lotto in Italia

Aifa vieta in Italia un lotto del vaccino covid AstraZeneca che avrebbe causato reazioni gravi. L’agenzia del farmaco lo ha deciso in via precauzionale. “A seguito della segnalazione di alcuni eventi avversi gravi, in concomitanza temporale con la somministrazione di dosi appartenenti al lotto ABV2856 del vaccino AstraZeneca anti Covid-19, Aifa – si legge in una nota – ha deciso in via precauzionale di emettere un divieto di utilizzo di tale lotto su tutto il territorio nazionale e si riserva di prendere ulteriori provvedimenti, ove necessario, anche in stretto coordinamento con l’Ema,…

Leggi tutto

Cresce pericolosamente uso psicofarmaci anche per bambini

“Il consumo di psicofarmaci, già normalmente molto al di sopra di quello che dovrebbe essere, in questi mesi sta aumentando. E’ sta aumentando anche per l’adolescenza e persino per l’infanzia. Questo perché è l’unica risposta che si trova per le persone che non possono permettersi una terapia di tipo psicologico”. Lo ha detto David Lazzari, presidente del Consiglio nazionale degli Ordini degli psicologi, nel rispondere alle domande dei deputati dopo l’audizione, in Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati sul Recovery plan. La psicoterapia, infatti, ha detto Lazzari “è quasi…

Leggi tutto

Da qui al 2030 in Italia mancheranno oltre 120.000 tra medici e infermieri

“Da qui al 2030 in Italia mancheranno oltre 120.000 tra medici e infermieri: 22.000 medici di medicina generale e più di 47.000 medici del Servizio sanitario nazionale, senza contare gli oltre 53.000 infermieri che già mancano al Ssn”. L’allarme arriva dalla Fondazione Johnson & Johnson che oggi lancia Health4U, un programma di formazione e orientamento alle carriere universitarie e al mondo del lavoro, con un focus sui temi della salute, del benessere e delle scienze della vita, promosso in collaborazione con la Fondazione Mondo Digitale. L’iniziativa, che coinvolgerà oltre 10mila…

Leggi tutto

Vaccino Pfizer, “dosi all’Italia ridotte di quasi 165mila unità”

La Pfizer ha ridotto le dosi di vaccino destinate all’Italia di quasi 165mila unità. Lo afferma in una nota l’ufficio stampa del commissario straordinario per l’emergenza Covid, Domenico Arcuri, spiegando che “nella prossima settimana a fronte delle 562.770 dosi previste, verranno consegnate 397.800 dosi”, con 164.970 dosi in meno. “La Pfizer – prosegue la nota – ha altresì unilateralmente redistribuito le dosi da consegnare ai 293 punti di somministrazione sul territorio italiano. Di conseguenza, e in modo del tutto arbitrario, considerando che era già stato comunicato dal Commissario Straordinario alle…

Leggi tutto

Vaccino Pfizer, consegna in ritardo a 8 Paesi europei

Le consegne di vaccini contro il Covid-19 a otto Paesi europei, compresa la Spagna, subiranno un leggero ritardo a causa di un problema logistico presso lo stabilimento Pfizer in Belgio. Lo ha annunciato il ministero della Salute spagnolo all’indomani del lancio della campagna di vaccinazione nell’Ue. “Pfizer Spagna segnala di essere stata informata questa notte dal suo stabilimento di Puurs (Belgio) del ritardo nelle spedizioni in otto Paesi europei, compresa la Spagna, a causa di un problema nel processo di carico e spedizione”, ha riferito il ministero in un comunicato…

Leggi tutto

Influenza, Lazio: “Mancano 500mila dosi di vaccino, diffida per Sanofi”

Nel Lazio mancano 500mila dosi di vaccino antinfluenzale. “I ritardi nella campagna vaccinale del Lazio sono attribuibili esclusivamente alla mancata fornitura di circa 500mila dosi di vaccino ‘Vaxigrip Tetra’ da parte della società Sanofi Pasteur che si è aggiudicata la gara per fornire 1,4 milioni di dosi e finora ne ha consegnate 823mila – sottolinea l’Unità di crisi della Regione Lazio in una nota – Mancano all’appello oltre 500mila dosi. La Sanofi è stata già diffidata da parte della Centrale acquisti regionale a consegnare tutto ciò che è stato contrattualizzato…

Leggi tutto

Vaccino antinfluenzale: in farmacia non si trova

In dieci città nessun farmacista sa dire se e quando arriveranno le dosi. Solo a Roma, secondo Altroconsumo, c’è un sistema di distribuzione settimanale dei vaccini e si accettano prenotazioni. Ma la richiesta è enorme e non c’è alcuna garanzia di ottenerlo. “Il risultato è uno solo: in farmacia nessuna disponibilità di vaccino antinfluenzale. Le reazioni dei farmacisti sono invece di vario tenore. Chi è possibilista e accetta ancora prenotazioni. Chi, dopo l’ennesima richiesta, allarga le braccia e risponde con un laconico “no”. Chi ha già una lista d’attesa infinita…

Leggi tutto

Influenza, la denuncia: ”Mancano vaccini, farmacie oltre confine prese d’assalto”

Le farmacie svizzere vicino al confine con l’Italia “sono state prese d’assalto dagli italiani che vanno ad acquistare i vaccini antinfluenzali. E questi già non sono più disponibili perché, fino a novembre, li venderanno solo ai residenti”. Lo ha riferito Paolo Corradini, presidente della Società italiana di ematologia durante la conferenza di presentazione on line della Foce, la Confederazione degli oncologi, cardiologi e ematologi, un’alleanza nata per tutelare gli 11 milioni di pazienti fragili, curati da questi specialisti, in epoca Covid. Per Corradini, che è anche vicepresidente di Foce, “è…

Leggi tutto

Niente vaccini antinfluenzali, protestano i farmacisti

I vaccini antinfluenzali nelle farmacie non si trovano, i nostri cittadini si troveranno nuovamente”, come lo scorso inverno per le mascherine, “con il farmacista che dovrà negare la disponibilità perché noi attualmente non abbiamo i vaccini e non siamo in condizioni nemmeno di prenotarli”. Lo denuncia all’Adnkronos Salute Maria Grazia Mediati, titolare di farmacia in zona Prenestina a Roma e consigliere di Federfarma Roma. Temendo di dover rivivere quello che è successo l’inverno scorso con le farmacie sprovviste di mascherine, gel e altri dispositivi di protezione, fra la rabbia dei…

Leggi tutto