Il Catania Fc vince la Coppa Italia 2024: battuta la DomusBet.tv nel derby tutto etneo

Condividi questo articolo?

A Messina finisce 4-5 per i rossazzurri che dopo una partita passata in svantaggio la vincono a pochi secondi dalla fine con il gol di Gean Pietro

Una lotta fino all’ultimo secondo. Una vittoria di cuore e testa. Ecco cosa è stata la finale di Coppa Italia 2024 di Beach Soccer che ha regalato spettacolo con il derby tutto etneo tra Domusbet.tv e Catania FC. Alla fine a sollevare il trofeo sono stati i ragazzi di Angelo D’Amico che nonostante non siano mai stati in vantaggio fino agli ultimi secondi, hanno lottato strenuamente per tenere vivo il match. Poi la gioia a pochi secondi dal termine la regala il portiere rossazzurro Gean Pietro che trova l’angolo giusto per battere il collega Padilha. Finisce 4-5 per il Catania FC che porta a casa il primo trofeo della sua storia.

 

Quintetti di partenza

Catania Fc: Gean Pietro, Eudin, Bruno Xavier, Jordan, Camillo.

DomusBet.tv Catania BS: Padilha, Fred, Catarino, Be Martins, Caique

 

La cronaca del match

 

Primo tempo

Passano pochi secondi dal calcio d’inizio che Catarino porta in vantaggio la Domus Bet.tv. Il Catania prova sul calcio di ripresa con il tentativo di Eudin che viene respinto sulla linea da Catarino. Catania che ci riprova al secondo minuto ancora con Eudin che trova l’incrocio esterno dei pali. Al terzo minuto Catarino in rovesciata trova la bella risposta di Gean Pietro che riesce a evitare il raddoppio avversario con l’aiuto della traversa. All’ottavo ci prova Gean Pietro da lontano con un destro che trova la risposta del collega Padilha. Al nono arriva il raddoppio DomusBet.tv con il tap-in di Farinha. Al dodicesimo il Catania accorcia le distanze con un super gol di Eudin che dall’angolo destro trova una rovesciata vincente.

 

Secondo tempo

Calcio di ripresa per il Catania che ci prova subito, prima con Eudin e poi con Gean Pietro. Il Catania si rende pericoloso con due calci di punizione dalla propria metà campo con Jordan e Bruno Xavier: entrambi ben respinti da Padilha. Al sesto arriva il pareggio del Catania con Bruno Xavier

 

che conclude una bella azione rossazzurra. All’ottavo torna in vantaggio la DomusBet.tv con Be Martins che trasforma un tiro libero su un fallo dubbio fischiato a Del Duca. Seconda frazione che si chiude sul 3-2 per la DomusBet.tv.

 

Terzo tempo

Calcio d’inizio dell’ultimo tempo per DomusBet.tv.  Al secondo minuto occasione per il Catania con un calcio di punizione guadagnato dal capitano Eudin che poi si occupa della trasformazione battendo Padilha e portando al pareggio del Catania FC. Al settimo torna in vantaggio la DomusBet.tv con Be Martins che sigla il 4-3. Il Catania trova il pari sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Jordan. Il Catania va vincono al vantaggio al decimo con il destro di Camillo deviato in angolo da Padilha. Il terzo tempo si chiude sul 4-4. Si va al tempo supplementare di tre minuti.

Tempo supplementare

Calcio di ripresa per il Catania che ci prova subito con Jordan. Al terzo minuto trova il vantaggio il Catania con Gean Pietro che dalla distanza trova il gol del sorpasso definitivo. La partita si chiude sul 3-4 per i rossazzurri che vincono il loro primo trofeo.

Le parole del mister Angelo D’Amico

Siamo stati bravi a rimanere sempre in partita. Questi ragazzi sono fantastici. Hanno lottato con la testa e col cuore. Se lo meritano tutti loro perché sono fortissimi. Sono contento che il gol decisivo lo abbia siglato Gean Pietro perché, anche se ha subito un infortunio muscolare importante, ha voluto esserci e questa è la dimostrazione dello spessore umano che c’è all’interno di questo gruppo”.

La soddisfazione del General Manager, Alessandro Di Benedetto

Come già avevo detto ieri dopo la partita vinta contro il Viareggio, sono perfettamente cosciente della forza di questi ragazzi. Abbiamo costruito un gruppo fantastico, guidato da un grande allenatore. Siamo passati dalle parole ai fatti. Oggi portiamo a casa un trofeo importante che però ci carica di responsabilità, perché adesso siamo di fatto un top team e si sa che ripetersi è sempre più complicato. Dobbiamo mantenere l’asticella della concentrazione alta, perché la stagione è ancora lunga e speriamo di poter arrivare in fondo anche in campionato”.

 

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.