A Palermo un concerto in onore di Santa Rosalia a cura del Coro “Laudate Dominum” di Bagheria e del Coro polacco “Don Diri Don”

Condividi questo articolo?

Un evento culturale di eccezionale importanza è in programma alla Cattedrale di Palermo, giovedì 11 luglio a partire dalle ore 19:30.
Si tratta dell’esibizione del Coro polacco “Don Diri Don”, diretto dal Maestro Dariusz Dyczewski, e del Coro “Laudate Dominum” di Bagheria, diretto dal Maestro Salvatore Di Blasi, che cantano “O Rosa Fulgida”, concerto in onore di Santa Rosalia.
Un’iniziativa culturale che lega Italia e Polonia attraverso la musica sacra: i due cori uniranno, infatti, le loro voci per offrire un repertorio che celebra la figura della Santa Patrona di Palermo.

L’evento è organizzato in collaborazione con diverse istituzioni, tra cui “Chorus Inside Sicilia” della Federcori, l’associazione “Bequadro”, l’Arcidiocesi e il Comune di Palermo, nell’ambito del 400° Festino di Santa Rosalia.
Il concerto, che rappresenta non solo un’occasione per celebrare la musica sacra, ma anche per rafforzare i legami culturali e spirituali tra Italia e Polonia, si svolgerà secondo un doppio programma:

Coro polacco “Don Diri Don”

Mikołaj Gomółka – Salmo 29 “Dare al Signore, o voi potenti”
Howard Goodall – Il Signore è il Mio Pastore
Marek Raczyński – Ave Virgo Gloriosa
Patryk Wróblewski – Kyrie
Piotr Jańczak – Pater Noster
Johan Levitt – Kyrie
Cesar Franck – Panis Angelicus
Charles Gounod – Messa (Kyrie, Gloria, Sanctus, O Salutaris Hostia, Agnus Dei)
Accompagnamento – Monika Walczukiewicz
Direttore – Dariusz Dyczewski
Bob Chilcott – Can You Hear Me?
Jay Althouse – Shenandoah
Elvis Presley – Can’t Help Falling In Love

Coro “Laudate Dominum”

Gloria di Antonio Vivaldi
1. Gloria in Excelsis
2. Et in Terra Pax
7. Domine Fili Unigenite
11. Quoniam Tu Solus Sanctus
12. Cum Sancto Spiritu
O Sacrum Convivium di Dino Bertolucci
Ave verum di Valentino Miserachs (solo donne)
Regina coeli / Inneggiamo di Pietro Mascagni
Regina coeli gregoriano e Salvatore Di Blasi
Inno a Santa Rosalia di Salvatore Di Blasi.

Quest’ultimo è stato elaborato a quattro voci dal Maestro Salvatore Di Blasi ed è già stato eseguito in prima assoluta per l’inaugurazione del primo Museo Diocesano di Santa Rosalia a Monte Pellegrino nel 2018.
Per l’occasione sarà cantato a cori uniti anche dal Coro Polacco.
L’associazione degli Amici del Coro di voci bianche dell’Università Tecnologica della Pomerania Occidentale “Don Diri Don” a Stettino è un’organizzazione di beneficienza.
Il Coro di voci bianche è stato fondato nel 1990 su iniziativa del professore Jan Szyrocki.
L’ensemble è stato fondato ed è ancora diretto dal direttore artistico e direttore Dariusz Dyczewski, che sostiene attivamente lo sviluppo della cultura musicale in Polonia.
Il Coro è composto da ragazzi e ragazze musicalmente dotati di età compresa tra i sei e i diciotto anni.
L’ensemble ha partecipato con successo a festival corali internazionali, e nel corso di oltre trent’ anni di attività ha partecipato a oltre ottanta festival musicali, concorsi e congressi in Europa, America del Nord e del Sud, Asia e Australia, vincendo numerosi premi e riconoscimenti.
Il professor Dariusz Dyczewski è una figura con un notevole bagaglio di esperienze nel campo della musica e dell’educazione artistica.
La sua attività a livello internazionale, la partecipazione a festival e concorsi e i numerosi premi confermano l’alto livello artistico del suo lavoro e il riconoscimento ottenuto nella scena musicale mondiale.
“Invitiamo tutta la cittadinanza e i visitatori a partecipare a questo evento unico, che promette di essere una serata indimenticabile di musica e devozione, per celebrare Santa Rosalia in un’atmosfera di armonia e spiritualità”, dice il Maestro Salvatore Di Blasi, noto per la passione e la dedizione alla musica corale, con cui ha guidato il Coro Laudate Dominum in numerose esibizioni di successo sia a livello nazionale che internazionale.
L’ingresso è libero.

Potrebbe interessarti

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.