Droga take away per giovani clienti nel Messinese: Carabinieri eseguono 4 arresti

Droga take away. I carabinieri hanno eseguito a Terme Vigliatore, nel Messinese, quattro ordinanze di custodia cautelare a carico di altrettanti indagati, di età compresa tra i 28 e i 47 anni e tutti già noti alle forze dell’ordine, accusati di detenzione illecita e vendita al dettaglio di sostanze stupefacenti in concorso.

Le indagini, coordinate dalla Procura di Barcellona Pozzo di Gotto, hanno fatto luce sulle modalità con cui i pusher consegnavano la droga ai propri clienti. Secondo l’accusa i quattro avrebbero ceduto le dosi dalle finestre del loro appartamento, mentre il denaro veniva consegnato subito dopo nel portone successivo.

“Questa modalità era adottata per accelerare lo scambio di droga ed eludere quindi i controlli delle forze dell’ordine”, spiegano gli investigatori.A fare scattare le indagini è stato il continuo via vai di persone dalla palazzina in cui vivevano gli indagati. Gli arrestati sarebbero riusciti a vendere in un’intera giornata oltre 50 dosi di marijuana e hashish per un prezzo medio di 12 euro per grammo.

Molto giovane anche la platea di clienti: i più piccoli avevano anche 16 anni. Spaccio ‘take away’, ma non solo. E’ emerso, infatti, che i quattro hanno rifornito anche clienti, soprattutto extracomunitari, posti ai domiciliari, consegnando loro le dosi di droga direttamente a casa. Dopo le formalità di rito, per tre di loro si sono spalancate le porte del carcere di Barcellona Pozzo di Gotto, mentre un quarto è stato posto ai domiciliari.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.