A Campobello di Mazara la festa del SS. Crocifisso

Festeggiamenti in onore del Ss. Crocifisso a Campobello di Mazara, sino a domani domenica 2 ottobre. Oggi, alle ore 16, presso la villa comunale, giochi tradizionali con bambini e ragazzi per l’apertura dell’anno catechistico; ore 17,30, chiesa madre, recita Santo Rosario e santa messa; ore 19, chiesa madre, concerto corale “San Giovanni Paolo II” di Valderice; a seguire serata convivale a cura della Caritas. Sabato 1° ottobre: ore 10,30, chiesa madre, adorazione eucaristica e preghiera dell’Angelus; ore 18, chiesa madre, santa messa; ore 21, piazza Garibaldi, concerto del cantautore di origini campobellesi Giuseppe Anastasi (aprono la serata Gloria Stallone ed Erika Cusumano). Domenica 2 ottobre: ore 17, chiesa madre, santa messa presieduta dall’Amministratore apostolico monsignor Domenico Mogavero; ore 18, uscita della Vara col Crocifisso e processione per le vie del paese; ore 00,30, rientro in chiesa madre e giochi pirotecnici.

INGRESSO NUOVO VESCOVO, IL PROGRAMMA UFFICIALE

La Chiesa di Mazara del Vallo si appresta a vivere un momento storico. Sabato 15 ottobre farà il suo ingresso in Diocesi il nuovo Vescovo monsignor Angelo Giurdanella. È l’81° della Diocesi e subentrerà a monsignor Domenico Mogavero che, dopo 15 anni di episcopato, lascia il governo della Diocesi. Sono tre i momenti che la comunità diocesana si appresta a vivere in questo mese di ottobre. A partire dall’ordinazione episcopale di monsignor Giurdanella che, seppur avverrà nella Cattedrale di Noto (ore 16,30), rappresenta un momento unico straordinario per la Diocesi di Mazara del Vallo. Monsignor Giurdanella verrà ordinato Vescovo da monsignor Antonio Staglianò (già Vescovo di Noto e attuale Amministratore apostolico della stessa Diocesi) e dai conconsacranti monsignor Mogavero e monsignor Giuseppe Costanzo, Arcivescovo emerito di Siracusa. Dalla Diocesi di Mazara del Vallo saranno due i pullman con fedeli che partiranno per partecipare alla celebrazione nella Cattedrale di Noto. Domenica 9 ottobre sarà il momento di saluto di monsignor Mogavero. Alle 17, nell’aula magna del Seminario, il prelato incontrerà gli amministratori dei Comuni della Diocesi e alle 18 presiederà la celebrazione eucaristica in Cattedrale. Sabato 15 ottobre è la giornata che segnerà l’inizio del ministero episcopale di monsignor Giurdanella in Diocesi. Alle ore 11 il Vescovo incontrerà le religiose di Mazara del Vallo, presso la chiesa del monastero di San Michele, per un momento di preghiera. Alle 12,30 pranzerà presso la mensa fraterna “Rosario Livatino” della Caritas diocesana-Fondazione San Vito Onlus. Alle ore 16 incontrerà i giovani della Diocesi presso il Santuario Madonna del Paradiso. Al termine partirà il corteo a piedi che accompagnerà monsignor Giurdanella sino in piazza della Repubblica dove verrà accolto dai fedeli e dagli amministratori dei Comuni della Diocesi. A rivolgere il saluto sarà il sindaco di Mazara del Vallo Salvatore Quinci. Alle 18, in Cattedrale, la santa messa durante la quale monsignor Domenico Mogavero cederà il pastorale a monsignor Giurdanella che presiederà la sua prima celebrazione da Vescovo di Mazara del Vallo. Per l’occasione, in piazza della Repubblica, saranno sistemate più di trecento sedie e verrà allestito uno schermo gigante per chi, non trovando posto all’interno della Cattedrale, vorrà seguire la celebrazione. La santa messa verrà anche trasmessa in diretta sui canali social della Diocesi. Dalla Diocesi di Noto è attesa una folta rappresentanza di fedeli che arriveranno a Mazara del Vallo per condividere con monsignor Giurdanella questo momento di gioia e di festa.

L’AVVOCATO GIOVANNA DE VITA NUOVO CANCELLIERE DELLA CURIA
L’avvocato Giovanna De Vita è il nuovo Cancelliere della Curia vescovile. Lo ha nominato l’Amministratore apostolico della Diocesi monsignor Domenico Mogavero. Il legale, 56 anni, di Marsala, prende il posto di don Orazio Placenti che rimane Vicario giudiziale del neonato Tribunale interdiocesano Trapani-Mazara del Vallo. Giovanna De Vita da anni è Notaio del Tribunale diocesano e ora è stata riconfermata nello stesso ruolo per il Tribunale interdiocesano.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.