Canada, attacco con coltello: 10 morti e 15 feriti

Dieci persone sono state uccise dopo un attacco con coltello in Saskatchewan, provincia del Canada occidentale.

Ci sarebbero anche 15 feriti. L’episodio si sarebbe verificato nelle comunità di James Smith e nel villaggio di Weldon.

Lo riferiscono i media canadesi. La Gendarmeria reale del Canada è alla ricerca di due sospetti e ha esteso l’allarme anche alle province di Manitoba e dell’Alberta.

Le autorità canadesi stanno cercando due uomini per l’accoltellamento di massa che ieri ha provocato almeno 10 morti e 15 feriti nel Saskatchewan, nel Canada centrale. Le autorità hanno identificato i due sospetti come Damien Sanderson e Myles Sanderson e stanno consigliando ai cittadini di prendere le dovute precauzioni, essendo la coppia, che viaggia a bordo di una Nissan Rogue nera, armata e pericolosa.

La Royal Canadian Mounted Police del Saskatchewan, Alberta e Manitoba stanno indagando congiuntamente sugli accoltellamenti. “Stiamo dedicando il numero massimo di risorse a questa indagine”, ha affermato l’assistente commissario Rhonda Blackmore in una dichiarazione. “Lasciatemi essere chiaro ha aggiunto – stiamo ancora cercando i due sospetti. Chiediamo ai residenti del Saskatchewan e delle nostre province vicine di essere vigili. In questa fase della nostra indagine, riteniamo che alcune delle vittime siano state prese di mira dai sospetti e altri siano stati attaccati casualmente”.

Il primo ministro Justin Trudeau ha twittato ieri pomeriggio che gli accoltellamenti “sono orribili e strazianti. Dato che questa è una situazione in evoluzione, incoraggio tutti nella zona ad ascoltare i consigli delle forze dell’ordine e seguire le dovute precauzioni. I responsabili degli attacchi ripugnanti di oggi devono essere completamente assicurati alla giustizia”.

(AdnKronos)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.