Ultime Covid Italia: 27.296 nuovi casi e 147 decessi. In Sicilia 20 vittime

Ultimi aggiornamenti sull’andamento della pandemia. Sono 27.296 i nuovi casi di Coronavirus e 147 i morti in 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute sulla situazione del contagio. Sono 167.185 i tamponi processati, tra molecolari e antigenici, che fanno rilevare un tasso di positività pari al 16,3%. Calano i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 268 in totale e 20 in meno di ieri, e i ricoveri ordinari, 7.025 in totale e 314 in meno di ieri.

IN SICILIA. Aumenta il numero delle vittime, venti, e 2.082 nuovi casi di Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore con 12.885 tamponi processati. L’indice di positività è 16%.

Questo il quadro generale da quanto emerge dal bollettino settimanale del dipartimento Asoe della Regione siciliana: calano contagi da Covid e nuove ospedalizzazioni in Sicilia. Nella settimana dall’8 al 14 agosto si registra un decremento delle nuove infezioni, con un’incidenza di nuovi positivi pari a 14809 (-27 per cento), e un valore cumulativo di 308/100.000 abitanti. Il tasso di nuovi casi più elevato rispetto alla media regionale si è registrato nelle province di Messina (437/100.000 abitanti), Trapani (358/100.000) e Agrigento (336/100.000). Le fasce d’età maggiormente a rischio risultano quelle tra i 70 ed i 79 anni (403/100.000 abitanti), tra i 60 e i 69 anni (401/100.000) e tra gli 80 e gli 89 anni (357/100.000). Anche le nuove ospedalizzazioni sono in lieve diminuzione e più di metà dei pazienti in ospedale nella settimana di riferimento risultano non vaccinati.

Per quanto riguarda la campagna vaccinale i dati fanno riferimento alla settimana dal 10 al 16 agosto. Nella fascia d’età 5-11 anni i vaccinati con almeno una dose si attestano al 26,56 per cento del target regionale. Hanno completato il ciclo primario di vaccinazione 70.424 bambini, pari al 22,85 per cento. Nel target over 12 anni, i vaccinati con almeno una dose si attestano al 90,70 per cento, mentre l’89,38 per cento ha completato il ciclo primario. Sono 1.058.583 i cittadini che, maturato il diritto di ricevere la terza dose, non l’hanno ancora effettuata. Nello specifico, i vaccinati con dose aggiuntiva/booster sono 2.758.653 pari al 72,27 per cento degli aventi diritto. Dal 1 marzo è iniziata la somministrazione della quarta dose agli over 12 con marcata compromissione della risposta immunitaria e che hanno già completato il ciclo vaccinale primario con tre dosi da almeno 120 giorni. Dal 13 luglio la quarta dose è stata estesa a tutte le persone di età uguale o maggiore di 60 anni e alle persone a elevata fragilità over 12 anni, purché sia trascorso un intervallo minimo di almeno 120 giorni dalla prima dose di richiamo o dall’ultima infezione successiva al richiamo (data del test diagnostico positivo). Dal 1 marzo sono state effettuate complessivamente 95.682 somministrazioni di quarta dose di cui 45.156 a soggetti over 80.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.