In due Comuni messinesi Gdf arresta sindaco e vice sindaco per infiltrazioni mafiose

Il sindaco e il vice sindaco del Comune di Moio Alcantara e l’ex assessore ai lavori pubblici del comune di Malvagna. Sono tre dei soggetti arrestati questa mattina nell’ambito di un’indagine della Guardia di Finanza di Messina su infiltrazioni mafiose nei due comuni del peloritani. Sette, in tutto, i provvedimenti di custodia cautelare emessi dal gip su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Messina.

Le indagini hanno chiarito le modalità di ingerenza nella gestione degli appalti pubblici locali in affidamento diretto: ditte ‘gradite’ venivano imposte per il tramite di amministratori locali compiacenti che, a loro volta, quando non direttamente destinatari di provviste corruttive, ottenevano in cambio sostegno elettorale, così come illustravano le modalità di drenare provviste finanziarie attraverso il sistema delle sovrafatturazioni nei lavori pubblici.

Il sindaco di Moio, insieme al responsabile dell’Area Servizi Territoriali e Ambiente del Comune, oggi in quiescenza, avrebbero accettato somme di denaro o promesse. Il primo cittadino inoltre avrebbe favorito vendite di materiale edile da parte di una società in cui vantava cointeressenze “per compiere specifici atti contrari ai doveri d’ufficio, turbando la procedura di gara relativa al recupero del tessuto urbano locale, a favore di un imprenditore di Santa Teresa Riva (Messina), oggi ai domiciliari”.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.