Confronto sull’emergenza agro-zootecnica

In questi giorni, i dirigenti degli Ispettorati provinciali dell’Agricoltura della Sicilia stanno incontrando gli imprenditori zootecnici per raccogliere segnalazioni e proposte per la soluzione di problematiche che assumono sempre più crescenti dimensioni. Ciò al fine di redigere un documento a valenza regionale da sottoporre al Governo regionale e all’ARS per i relativi provvedimenti possibili.

L’inviato di tale operazione è il dr. Nino Colombo, ex capo del Servizio Zootecnico presso l’Assessorato regionale Risorse agricole, persona di quarantennale esperienza nel settore e oggi in pensione, chiamato dal dirigente generale dell’Assessorato, dr. Cartabellotta, a fare da mediatore e da portavoce tra le aziende private e l’istituzione pubblica.

“Per la prima volta viene adottata questa metodologia di confronto collaborativo – sostiene il dr. Colombo – che mira ad ascoltare la categoria direttamente nel proprio territorio e a portare la loro voce ai vertici istituzionali regionali e alla politica”.

Dopo questa prima fase che si sta svolgendo a stretto giro di tempo, il “panorama” regionale di criticità emerse e le relative misure proposte verranno illustrate in un documento finale di sintesi da consegnare al Governo della Sicilia e all’ARS per i necessari interventi urgenti. 

Questa azione, indispensabile al miglioramento dello stato di salute del mondo agricolo, ha la funzione vitale di non far chiudere le aziende e di assicurare alla popolazione isolana l’alimentazione di provenienza territoriale, cercando di salvare le produzioni genuine, la salute dei consumatori e la loro tasca.   

Gli incontri tra funzionari e operatori agricoli, svoltisi già nelle province di Ragusa, Siracusa e Agrigento, sono stati finora molto partecipati e ricchi di contributi. Il 9, il 10, l’11, il 12 e il 13 maggio le riunioni si svolgeranno rispettivamente a Caltanissetta, Enna, Catania, Messina e Palermo. Presto si avrà, provincia per provincia, l’idea complessiva sulla sofferenza della zootecnia in Sicilia, documentata da testimonianze dirette.

Ignazio Maiorana

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.