A Palermo seconda settimana della rassegna culturale “Di maggio in maggio”

La seconda settimana dell’ottava edizione della rassegna culturale Di maggio in maggio, organizzata e promossa dall’Associazione Flavio Beninati, presieduta da Carla Garofalo, prosegue con tre appuntamenti dedicati ai libri presso i locali della sede dell’Associazione (via Quintino Sella, 35) alla presenza degli autori, di studiosi e artisti.

Si comincia domani martedì 17 maggio con la presentazione, in prima nazionale, del libro “Il prezzo dellambizione” di Eva Carieri; con l’autrice dialogherà il professore Cirus Rinaldi, (Sociologia della giustizia ripartiva e tecniche di composizione dei conflitti dell’Università degli Studi di Palermo), e Carla Garofalo. 

È previsto un breve video messaggio di Eva Robin’s che ha curato la prefazione del libro.

Sinossi

Intolleranza, droga, sesso e violenza in un’Italia di cui nessuno ha mai parlato abbastanza. La ricerca dell’amore nonostante tutto, oltre la paura, oltre il pregiudizio.

Giovedì 19 maggio, invece, si presenta il libro “Confessione di un amore ambiguo” di Angelo Di Liberto. Dialogheranno con l’autore la dottoressa Lucia Lo Scrudato, presidente di Inner Wheel Palermo Rosa dei Venti e Carla Garofalo. Al termine delle letture dell’autore, Aida Satta Flores leggerà una poesia accompagnata dalla chitarra di Vincenzo Pomar.

Sinossi 

Lauri, chirurgo, è sposato da dodici anni con Alma, disegnatrice. Vivono un’esistenza tranquilla suggellata da un amore assoluto, nella villa Ducrot a Palermo, in riva al mare, in quella che fu una delle più misteriose dimore di un’antica famiglia di origini francesi. Ma una notte, mentre Lauri è vittima di uno strano sonno, Alma fugge lasciando poche tracce dietro di sé: mancano una manciata di disegni e qualche gioiello. Indizi flebili, piste assurde costringono Lauri a trasformare improvvisamente la propria esistenza, alla ricerca della moglie, fino ad arrivare a un epilogo sconvolgente per cui nulla sarà più come prima.

Chiude la seconda settimana di attività, venerdì 20 maggio, la presentazione del libro “Con gli occhi di Sarbatureddu” di Totò Caltagirone. Dialogheranno con l’autore la docente Antonella Chinnici, il regista Egidio Termine, che leggerà alcuni passi del libro, e la giornalista Maria Giambruno.

Sinossi

“…Quando era ormai giunta alla fine del suo cammino terreno, Ella mi lasciò un quaderno a quadri con la copertina nera in cui aveva annotato molte cose: frasi, detti, proverbi, annotazioni e quant’altro.

Purtroppo ci sono alcune cose contenute in questo atipico memoriale che nonna non ebbe mai il tempo di spiegarmi e, per tale ragione, ancora oggi sono per me difficili da capire.

Quel quaderno lo considerai, da subito, un testamento di vita che tuttora conservo gelosamente, così come custodisco gelosamente tutti i ricordi degli anni trascorsi con Lei, i quali hanno segnato in modo profondo la mia esistenza e fortificato le mie radici.

Nonna Peppina non si stancò mai di raccomandarmi di credere sempre a quei valori così fortemente testimoniati dalle medaglie del nonno che, con orgoglio e ammirazione, sovente mi mostrava e lo fece fino alla fine, quando il 25 ottobre del 1974 salì in cielo.

Da quel momento mi piace pensare che il suo sorriso, il suo sguardo, la sua generosità e la sua superba cucina hanno conquistato anche il Paradiso”.

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti e avranno inizio alle ore 18.00; per accedere sarà necessario indossare la mascherina Ffp2, come da disposizioni ministeriali. 

Al termine di ogni incontro verrà offerto del vino gentilmente fornito dalla cantina Mandrarossa.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.