Ultime Covid Italia: 62.037 contagi e 155 decessi. In Sicilia 27 vittime

Ultimi aggiornamenti sull’andamento della pandemia. Sono 62.037 i contagi da coronavirus in Italia oggi, 13 aprile 2022, secondo numeri e dati covid – regione per regione – nel bollettino di Protezione Civile e ministero della Salute. Registrati altri 155 morti. 419.995 i tamponi tra molecolari e antigenici processati in 24 ore che fanno rilevare un tasso di positività pari al 14,8%. Calano i pazienti in terapia intensiva, che sono 449 in totale e 14 in meno di ieri, e i ricoverati con sintomi, 10.166 in totale e 41 in meno di ieri. Dall’inizio dell’emergenza sono state contagiate 15.467.395 persone dal Covid mentre i morti salgono a 161.187. I guariti sono 14.078.350, 63.318 nelle ultime 24 ore. Ad oggi in Italia sono 1.227.858 i positivi al coronavirus, 887 in meno di ieri.

IN SICILIA. Altri 27 vittime (alcune delle quali riferite a giorni precedenti) vengono registrati nelle ultime 24 ore e 3.764 nuovi casi con 26.773 tamponi processati.. L’indice di positività è 14%.

Prosegue, in Sicilia, il trend di decrescita dei contagi da Covid-19 e continuano a diminuire anche le ospedalizzazioni. E’ quanto emerge dal bollettino settimanale (dal 4 al 10 aprile) diffuso dal Dipartimento per le Attività sanitarie e Osservatorio epidemiologico della Regione. Dal 4 al 10 aprile, l’incidenza di nuovi casi positivi è stata pari a 32.749 (-18.8%), con un valore cumulativo di 677.51/100.000 abitanti. Il maggior tasso di nuovi positivi rispetto alla media regionale si è registrato nelle province di Messina (1024/100.000 abitanti), Trapani (722/100.000), Siracusa (703/100.000) e Agrigento (685/100.000). Le fasce d’età più a rischio sono quelle tra gli 11 e i 13 anni (1091/100.000 abitanti) e tra i 6 e i 10 anni (1040/100.000).

Sul fronte vaccinazioni (dati dal 6 al 12 aprile), nella fascia d’età 5-11 anni, i vaccinati con almeno una dose si attestano al 27,91% del target regionale. Hanno completato il ciclo primario 75.243 bambini, pari al 23,90%. Nella fascia over 12 anni, i vaccinati con almeno una dose sono l’89,97% mentre ha completato il ciclo primario l’88,68% del target. Sono 851.544 i cittadini che possono effettuare la somministrazione booster, ma non l’hanno ancora fatta. Complessivamente i vaccinati con dose aggiuntiva/booster sono 2.691.408, pari al 75,97% degli aventi diritto.

Dal 1 marzo inoltre sono state effettuate 1.746 quarte dosi agli over 12 con marcata compromissione della risposta immunitaria e che hanno già completato il ciclo vaccinale primario con tre dosi da almeno 120 giorni. Dal 12 aprile invece è stata estesa la somministrazione della quarta dose agli over 80, ospiti Rsa e ai soggetti tra 60 e 80 anni affetti da condizioni di particolare fragilità. Hanno diritto alla quarta dose i soggetti che hanno ricevuto la prima dose booster da oltre 120 giorni senza intercorsa infezione da Covid-19.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.