“Inclusivamente per crescere” alla scuola “Teresa di Calcutta” di Tremestieri Etneo

Contesti basati sulla filosofia di creare menti inclusive, realizzando ambienti di benessere, dove tutti possono esprimere la loro unicità e dove gli insegnanti e le associazioni possono condividere esperienze di buona prassi. Tutto questo è “Inclusiva…Mente per crescere consapevolmente”, il seminario organizzato dal circolo didattico “Teresa di Calcutta” di Tremestieri Etneo.

“Parliamo di tematiche importanti che, come sempre, vedono il nostro istituto integrato con il territorio- dichiara la dirigente del circolo didattico “Teresa di Calcutta” Prof.ssa Benedetta Liotta- molte nostre attività, promosse a scopo didattico e sociale, stanno avendo un grande successo grazie alla condivisione di tutti i soggetti interessati che hanno operato verso obiettivi comuni”.  Tra essi lo “Sportello autismo: supporto e orientamento per i docenti e le famiglie del CD Teresa di Calcutta”, coordinato dall’Avv. Enrico Orsolini, presidente dell’associazione “Autismo Oltre Onlus”: un Servizio Istituzionale di Consulenza, un punto di riferimento e raccordo tra Circolo Didattico, genitori, docenti e servizi socio-sanitari. Viene erogato dalla scuola per accrescere l’Inclusione educativo-didattica dei suoi alunni con disturbo dello spettro autistico e garantire il diritto dei bambini ad un’istruzione di qualità che risponda ai loro peculiari bisogni educativi, che valorizzi le loro abilità e contribuisca alla realizzazione e al miglioramento del loro progetto di vita. Il “Progetto ComunicAbile” AIAS di Acireale, di Dott. Armando Sorbello Presidente, di Dott.ssa A.Guarriera Direttore sanitario, di Dott.ssa Maria Modica logopedista e coordinatrice di progetto e Dott.ssa Barbara Rossi, logopedista: il CD Teresa di Calcutta di Tremestieri Etneo in collaborazione con l’associazione AIAS di Acireale, sta predisponendo l’etichettatura funzionale della scuola in Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA).

L’accessibilità comunicativa facilita l’inclusione, l’autonomia e la partecipazione delle persone con bisogni comunicativi complessi, attraverso l’uso di pittogrammi. Ideatrici e organizzatrici del seminario sono le insegnanti Luana Scalia (referente autismo dell’istituto e referente di progetto “InclusivaMene”) e Lara Costa (referente di progetto “InclusivaMente” e moderatore).“Trattare aspetti così complessi dell’autismo- spiega la prof.ssa Rosanna Cristaldi, vice preside del circolo didattico “Teresa di Calcutta”- ci porta a trovare idee innovative con particolare attenzione al coinvolgimento delle realtà locali e delle istituzioni”. Ad aprire i lavori il Dott. Emilio Grasso Dirigente dell’USR per la Sicilia-Ufficio VII-AT. A seguire le insegnanti Luana Scalia e Lara Costa. “Ringraziamo tutti coloro che hanno collaborato alla buona riuscita di questo progetto”. Oggi concludiamo un lungo percorso cominciato nel mese di settembre e che ha visto la partecipazione di 49 classi. Alunni che hanno prodotto lavori improntati sul tema dell’inclusione, della diversità e dell’unicità. Con questo seminario abbiamo voluto dare un taglio diverso al tema dell’autismo dando voce a chi l’autismo lo vive in prima persona e fare rete e coinvolgere tutte le istituzioni chiamate a vario titolo sui progetti di inclusione. Da qui l’orgoglio di aver avuto con noi anche la ballerina professionista e attivista autistica Federica Giusto, in arte Red Fryk Hey” che è intervenuta raccontando

“L’autismo da dentro. Oltre i pregiudizi”, abbattendo alcuni dei preconcetti ancora presenti nella società sull’argomento. Un continuo scambio di conoscenze costante e proficuo che, nel corso del seminario, ha visto la presenza della professoressa Ordinaria di Didattica e Pedagogia Speciale e Presidente Centro KODIS dell’Università degli Studi Kore di Enna, Prof.ssa Anna Maria Murdaca con lo scopo di porsi da ascoltatore,  in quanto garante di un servizio che promuove e instaura rapporti di collaborazione con le Istituzioni Territoriali e contribuisce allo sviluppo di una nuova cultura dell’inclusione. Tra i tanti temi trattati  “Il primo albergo etico gestito da autistici” Sigona Muni, ideatrice del progetto “La casa di Toti”; “Il diritto di informarsi” di Maria Teresa Tripodi Presidente dell’associazione “Il sorriso di Riccardo” Onlus;  “L’importanze delle istituzioni della Prof.ssa Paolina Mulè, Prof.ssa ordinaria di Pedagogia Speciale dell’Università di Catania; “Il progetto di vita delle persone con disabilità: interventi e servizi a sostegno della qualità della vita” di Dott.ssa M.A. Strano Resp.le U.O. NPIA, del Comune di Tremestieri Etneo.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.