Li stiamo perdendo!

In teoria, per il Bene Comune, nella formazione delle nuove Generazioni, la discussa “alternanza scuola-lavoro”, sarebbe una buona cosa. 

La Scuola e il Lavoro non sono due mondi separati. Anzi, il buon senso imporrebbe anche l’alternanza Lavoro-Scuola, nella grande “Transizione” verso cosa non si sa… sarebbe una necessità: la riqualificazione di milioni di lavoratori è una necessità.

Ma vengo al dunque: a cosa serve questa “Scuola”?. E’ una Macchina meravigliosa, ogni mattina apre regolarmente, e credo sia –insieme agli “Ospedali”-  la nostra più grande conquista di Civiltà. E’ una Scuola ancora idealistico-gentiliana, che separa la formazione “umanistico-letteraria” dalla “formazione tecnica”. Ma cosa ce ne facciamo di medici e ingegneri che non sanno leggere e capire un romanzo, e di “docenti allittrati” che sconoscono il funzionamento di una lampadina?. L’Illuminismo in cortocircuito non alimenta il General Intellect, l’Intellettuale Collettivo, di una Società capace di costruire sé stessa.

Una nuova Riforma si impone: senza scorciatoie, senza paludi di “corsi di formazione” più o meno seri. E senza Eserciti nelle Scuole. Non servono. Al resto ci sta pensando “tik tok”. Li stiamo perdendo.

Mario Di Mauro – portavoce della Comunità TerraeLiberAzione.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.