A Palermo 112 misure cautelari in 35 giorni, droga giro d’affari di 3 mln annui

Quattro operazioni, 112 misure cautelari e un giro d’affari, su base annua, stimato in circa 3 milioni di euro. E’ il bilancio dell’attività di contrasto al fenomeno dello spaccio di droga a Palermo eseguita dai carabinieri del Comando provinciale, su delega della locale Direzione distrettuale antimafia, solo negli ultimi 35 giorni.

Il 2 novembre scorso allo Sperone i militari della Compagnia San Lorenzo hanno smantellato un’organizzazione fondata su tre famiglie, svelando il ruolo di primo piano svolto dalle donne. Madri e mogli, che non solo curavano i rapporti con i fornitori, ma tenevano anche la contabilità delle piazze di spaccio con baby pusher impegnati a smerciare la droga anche davanti la scuola. 

A distanza di poco più di 20 giorni, il 23 novembre scorso, nuovo blitz, questa volta nello storico mercato della Vucciria: 11 misure cautelari, tra cui 7 arresti. Un’indagine condotta dai militari della Compagnia di Piazza Verdi e scattata in piena pandemia che ha svelato come lo spaccio non abbia subito uno stop neppure durante il lockdown. Infine, il 30 novembre scorso a Passo di Rigano i carabinieri della Compagnia di Monreale hanno fatto scattare 12 arresti, svelando come lo spaccio fosse l’unica fonte di sostentamento per intere famiglie, in grado di assicurare ai loro clienti un servizio h24. Centinaia di cessioni di droga che avvenivano pure nella villetta comunale davanti la scuola media del quartiere. Oggi l’ultimo blitz con 31 arresti. “L’operazione odierna conferma – spiegano gli investigatori dell’Arma – la fortissima pervasività del fenomeno dello spaccio di stupefacenti in diverse aree della città”.  Nel corso delle diverse operazioni, inoltre, 62 persone sono state già state arrestate in flagranza di reato e 32 denunciate in stato di libertà; sono stati sequestrati 16 chili di droga e 500 dosi; recuperati 8mila euro in contanti ritenuti provento dell’attività di spaccio e segnalate alla Prefettura, quali acquirenti, 107 persone.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.