Soccorso Alpino salva due bambine tedesche smarrite sull’Etna

Sono state recuperate dal Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano sane e salve, anche se molto spaventate, due bambine tedesche di 8 e 10 anni, che nella tarda mattinata di oggi, sabato 23 ottobre, si erano smarrite, dopo essersi allontanate dal gruppo di turisti del quale facevano parte, durante un’escursione nella zona del Rifugio Citelli, sul versante sud orientale dell’Etna.

 Intorno alle 10.30, il gruppo, mentre percorreva il sentiero che porta alla Grotta di Serracozzo, è stato costretto a tornare indietro, a causa del forte parossismo e della caduta di lapilli, che ha interessato la zona. Nelle fasi concitate del rientro, le due piccole hanno imboccato un bivio che le ha portate fuori strada.

Immediatamente allertati, i tecnici del SASS sono intervenuti alla ricerca delle bambine, che nel frattempo nel loro vagare avevano incontrato degli operai forestali.

Raggiunte dalla squadra di soccorso, le due bimbe sono state accompagnate fino al Rifugio Citelli e affidate ai genitori.

Allertato anche il SAGF di Nicolosi, in virtù del protocollo d’intesa e del consolidato rapporto di collaborazione con la Guardia di Finanza.

Ricordiamo a tutti i frequentatori dell’Etna di rispettare le indicazioni e i divieti di avvicinarsi alle zone degli eventi eruttivi, per i pericoli dovuti agli effetti esplosivi e il costante rischio di frane e flussi piroclastici. E anche alle quote e nelle zone consentite, consigliamo sempre la massima prudenza e responsabilità.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.