Gianfranco Pappalardo Fiumara “ambasciatore” in Moldavia

Il pianista Gianfranco Pappalardo Fiumara sarà ancora una volta ospite, nella settimana della lingua italiana nel mondo, dell’Ambasciata italiana in Moldavia e del Ministero degli Esteri. A Chisinau il musicista etneo terrà, a partire da domani, 21 ottobre, una serie di concerti in collaborazione con artisti e studiosi noti del panorama della lirica italiana e dell’arte rinascimentale, tra cui l’esperto in beni culturali Nicolò Fiorenza, e giovani e talentuose voci liriche come Mariana Altamira, Erika Giannelli, Tiziana Fabietti e Pietro Di Paola. Tema dominante della settimana della lingua italiana nel mondo, scelto dall’Ambasciata, è l’opera quale bene immateriale capace di rappresentare al meglio la cultura italiana. “La lirica italiana rappresenta uno dei beni più apprezzati nel mondo, quel quid in più capace di suscitare sensazioni – dichiara Gianfranco Pappalardo Fiumara – che nobilitano l’animo umano e portano in campo nel mondo le virtù degli italiani. Certamente rappresentare l’Italia all’estero è per me un grande onore e sono felice di farlo”. Ma è solo il primo di una lunga serie di impegni internazionali che vedranno nelle prossime settimane Pappalardo Fiumara protagonista ai confini dell’Europa, con concerti a Bucarest, dove si esibirà con un recital dedicato interamente a Beethoven, presso il celebre Ateneo romano, luogo ambito da tutti i solisti, ed ancora a Nizza, dove sarà interprete di un programma dedicato a Bellini e Thalberg, e ancora in Romania, dove il 27 novembre sarà interprete della Fantasia Corale di Beethoven con l’orchestra di Stato di Ramnicu Valcea. In quella data, il pianista etneo riceverà il più importante riconoscimento conferito dallo stato rumeno, quale Permanent Guest Solist. Inoltre, dal 13 al 17 novembre, Gianfranco Pappalardo Fiumara sarà solista presso il Teatro Municipale di Tunisi, dove terrà un concerto monografico organizzato in collaborazione con l’istituto italiano di Cultura. Una serie di eventi che dimostrano quanto la cultura italiana ed i suoi interpreti siano apprezzati all’estero. In Italia l’artista sarà protagonista il prossimo 8 novembre di un concerto, in qualità di solista, presso la Celebre sala Ferrara del Conservatorio Scarlatti di Palermo, conservatorio dove il maestro Pappalardo Fiumara è ordinario di cattedra. 

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.