Sit-in contro i licenziamenti al Teatro Bellini di Catania

Si è svolto ieri mattina un sit-in di protesta a piazza Università a Catania, organizzato dalla Fsi-Usae Federazione Sindacati Indipendenti organizzazione costituente della confederazione Unione Sindacati Autonomi Europei. Alla base della protesta le gravi incertezze relative al mancato reintegro di 8 lavoratori, custodi dell’ex istituto musicale “V.Bellini”.

Sono trascorsi quasi 3 anni da quando, il 30 settembre 2018, sono stati licenziati ingiustamente 8 giovani dipendenti di una ditta appaltatrice che si occupava del servizio di vigilanza all’istituto Bellini, sostituiti dal personale della Pubbliservizi.

Impegni, rassicurazioni e promesse in questi anni sono stati mostrati dall’amministrazione comunale dall’Assessore Fabio Cantarella e dall’Assessore Barbara Mirabella prima, che avevano annunciato nelle sedi istituzionali di impegnarsi a poter ricollocare gli ex lavoratori e dal Sindaco Salvo Pogliese il 31 marzo scorso. Oggi questi lavoratori sono ancora disoccupati. Sulla drammatica questione, la Fsi-Usae è tornata così ad intervenire con un sit-in per chiedere formalmente un incontro al Sindaco Salvo Pogliese

 “Una battaglia lunga che come sindacato abbiamo deciso di portare avanti fin dal il 2 ottobre 2018 – si legge nella nota a firma di Calogero Coniglio, Maurizio Cirignotta, Salvatore Bellia, rispettivamente segretario regionale e territoriale Catania e componenti della segreteria territoriale della Fsi-Usae – in questi 3 anni, abbiamo organizzato numerosi sit-in, incontri in Prefettura, all’Ispettorato del lavoro e al centro per l’impiego.

Gli 8 lavoratori hanno partecipato alla mobilitazione e la Fsi-Usae ieri ha ottenuto un incontro formale con il Sindaco Pogliese fissato per martedì 21 settembre alle ore 16 nei locali di Città Metropolitana, conclude la Fsi-Usae.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.