A Terrasini “Una carrettata di libri”

L’incontro con le scuole dal titolo “Una carrettata di libri”, nella prestigiosa sede di Palazzo d’Aumale di Terrasini (Lungomare Peppino Impastato), lunedì 20 settembre, dalle ore 9.00, chiuderà la prima edizione della manifestazione regionale “Carretto, Icona dell’Identità siciliana” che ha celebrato l’icona, universalmente riconosciuta, dell’identità siciliana, il Carretto appunto, progetto promosso e sostenuto dall’Assessorato regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana.

Una carrettata di libri nasce dalla volontà di volere esporre, e dunque far conoscere, la formula del “carretto letterario”, nella fattispecie un esemplare di proprietà dell’Associazione Paolo Aiello.

Il carretto letterario raccoglie in sé la summa dell’identità siciliana, data dagli elementi tradizionalmente costitutivi del carretto tradizionale – la costruzione in ambito palermitano, la pittura degli elementi figurativi tradizionali in questo caso realizzati dalla Bottega Ducato di Bagheria – con l’aggiunta di pitture del Maestro Bruno Caruso che raffigurano la grande tradizione letteraria siciliana del ‘900.

In particolare nel carretto sopracitato si possono ammirare raffigurati Luigi Pirandello, Elio Vittorini, Salvatore Quasimodo, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Michele Amari, Vitaliano Brancati, Giovanni Verga e Leonardo Sciascia.

Il progetto vuole essere anche un augurio rivolto agli studenti per il nuovo anno scolastico, oltre ad un’invito ad approfondire le proprie origini culturali, attraverso strumenti della tradizione dell’Isola.

All’incontro, oltre alle scuole coinvolte – Istituto comprensivo Giovanni XXIII di Terrasini e Istituto comprensivo Tenente Anania di Cinisi – saranno presenti: l’architetto Domenico Targia, Direttore del Parco Archeologico di Tindari e ideatore del Progetto, l’architetto Luigi Biondo, Direttore del Museo Regionale d’arte moderna e contemporanea Riso; il sindaco di Terrasini, Giosuè Maniaci, e il critico e storico di cinema Mario Patanè

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.