Incontro segreto tra direttore Cia e leader Talebani

Il direttore della Cia, William Burns, lunedì a Kabul ha avuto un incontro segreto con il leader ‘de facto’ dei Talebani, Abdul Ghani Baradar. A rivelare quello che, se confermato, sarebbe l’incontro più importante tra i Talebani e l’Amministrazione Biden dalla caduta di Kabul nelle mani degli insorti, sono stati funzionari Usa a conoscenza della questione e che hanno chiesto di restare anonimi.

La decisione di Joe Biden di inviare Burns, un veterano della politica estera e il diplomatico più decorato del suo gabinetto, arriva nel mezzo di un frenetico tentativo di evacuare migliaia di persone dall’aeroporto internazionale di Kabul, definito dal presidente americano “uno dei ponti aerei più difficili nella storia”.

La Cia non ha voluto commentare la notizia dell’incontro con i Talebani, ma le discussioni hanno probabilmente riguardato l’imminente scadenza del 31 agosto per l’esercito americano fissata dai nuovi ‘padroni’ dell’Afghanistan per concludere le operazioni di evacuazione.

Onu: “Notizie su esecuzioni sommarie di civili”

L’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Michelle Bachelet, ha rivelato di aver ricevuto notizie “credibili” di gravi abusi commessi nelle aree dell’Afghanistan sotto il controllo dei Talebani, comprese “esecuzioni sommarie” di civili e di uomini delle forze di sicurezza che avevano deposto le armi.

Bachelet, citando rapporti “credibili”, ha denunciato che in alcune zone dell’Afghanistan alla donne sarebbe stata ridotta la libertà di movimento e alle ragazze sarebbe stato impedito di frequentare la scuola. Inoltre, ha aggiunto, i Talebani hanno represso proteste pacifiche e chiamato alle armi minori. “Ci sono forti timori per le donne, per i giornalisti e per la nuova generazione di leader della società civile emersa negli ultimi anni”, ha detto Bachelet, aggiungendo che “anche le minoranze etniche e religiose dell’Afghanistan sono a rischio di violenza e repressione, viste le precedenti gravi violazioni sotto il governo dei Talebani e le notizie di uccisioni e attacchi mirati negli ultimi mesi”. “Una linea rossa fondamentale sarà il trattamento di donne e ragazze da parte dei Talebani”, ha aggiunto.

 

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.