Vacanza green ad Avola: non solo mare, ma arte, cultura e natura

Una vacanza green e sostenibile in assoluta sicurezza in uno dei posti più tranquilli di Sicilia, Avola non solo mare ma arte cultura e natura un’unica destinazione tra vigneti e mandorleti .

Nella bellissima Avola è il momento della ri-partenza, è il momento in cui  tutti gli appassionati di viaggi possano godere di un meraviglioso angolo e quasi inedito di Sicilia in sicurezza e nel rispetto di tutti, luoghi  spaziosi non affollati ma ricchi di confort.

Il sindaco Luca Cannata  “Abbiamo lavorato molto sulla valorizzazione della nostra città e lo abbiamo fatto iniziando proprio dalla risorsa straordinaria che è il mare con il suo litorale, lungo fruibile da tutti, spiagge dorate e soprattutto sicure. Quindi siamo pronti ad ospitare tutti i viaggiatori che sceglieranno Avola”.

Ad Avola l’ospitalità è di casa, il turista si sente come a casa propria, coccolato e accudito sotto tutti i punti di vista.

Avola è arte storia cultura, il suo centro storico Barocco, caratterizzato dalla pianta esagonale, è un vero e proprio salotto all’aperto. Il nucleo storico è un baricentro culturale importantissimo con il teatro con una sua stagione teatrale sempre viva durante tutto l’anno, è nel centro storico in cui si concentrano la maggior parte degli eventi di Avola.

Avola ha un’interminabile spiaggia di sabbia finissima, le cui acque trasparentissime gradatamente vanno ad innalzarsi verso il largo, ciò permette di fare il bagno anche ai bambini in piena sicurezza.

L’accoglienza turistica è  gestita dalla Associazione Avola tra Mare & Canyon costituita nel 2013, una sorta di rete di imprese turistiche con diverse attività  tutte legate e connesse al comparto turistico per un servizio integrato a favore del turista ospite.

Eccellenze come il vino  nero di Avola  e la mandorla “Pizzuta” assieme  ai prodotti tipici di qualità derivati, fanno da cornice a un territorio meraviglioso con diverse aree naturalistiche come, la riserva naturale del Cassibile di  2700 ettari di riserva, uno dei siti naturalistici più importanti della zona, si trova a meno di 10 km dal centro abitato  con aree attrezzate  come “ il Martin pescatore” di Dino Dugo che mette a disposizione dei turisti, servizi. Il suo motto è “La natura servita” perché giustamente ritiene che nelle riserve ci debbano essere strutture con servizi essenziali di cui le persone debbono fruire: “vogliamo  che le persone oltre a utilizzare  i tavoli con gazebo e il barbecue, possano usare  anche le canoe per fare un tratto del fiume Cassibile al fine di godere di questa meravigliosa natura”.  A meno di  8 km  verso sud la riserva di Vendicari.

Un territorio che dalla verde montagna porta ad un mare azzurro cristallino in cui fare escursioni sia in barca che in mountain bike non solo d’estate ma tutto l’anno.

Oltre a spiagge e natura, ad Avola si può visitare  il museo della Mandorla Avola.

Il museo è stato inaugurato nel maggio del 2018, nasce per fare conoscere ai turisti la storia millenaria che riguarda la mandorla e i suoi prodotti di eccellenza protetti da un marchio di qualità. 

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.