Ultime 24 ore: 800 interventi Vigili del Fuoco, 250 solo per roghi in Sicilia

Sono più di 800 gli interventi svolti dalle squadre dei vigili del fuoco nelle ultime 24 ore per gli incendi boschivi e di vegetazione, il numero maggiore in Sicilia, 250. Dieci squadre a terra sono attualmente impegnate a Catania per diversi incendi di vegetazione che stanno interessando anche oggi il capoluogo etneo. Oltre 100 gli interventi svolti da ieri. Interessate le zone della Piana di Catania, dove sono presenti aree antropizzate con coltivazioni, sulla costa ionica l’oasi del Simeto e Vaccarizzo, dove al momento sono in bonifica e controllo gli incendi dei lidi e dei villaggi coinvolti ieri dalle fiamme.

Proseguono le operazioni di spegnimento nell’entroterra catanese, a contrada Passo Martino, Fossa Creta, via Palermo, Belpasso e Castel di Iudica. Impegnati nelle operazioni 60 vigili del fuoco con 20 automezzi. In miglioramento in questo momento la situazione nel resto della Sicilia: a Palermo i vigili del fuoco sono in azione con due Canadair e una squadra schierata a protezione delle abitazioni a Polizzi Generosa; nel siracusano tre squadre stanno spegnendo tre incendi di vegetazione a Buscemi, Priolo e Noto; in provincia di Messina una squadra è in azione a Mandanici; a Enna sono quattro gli incendi attivi: a Piazza Armerina, a Barrafranca, ad Assoro e a Valguarnera, dove sono maggiori le criticità e stanno operando due squadre a terra e un Canadair.

Un centinaio interventi in coda nel catanese: “Non è l’emergenza di ieri ma sempre in allerta”

“Non e’ l’emergenza di ieri ma siamo sempre in allerta anche perché la protezione civile ha diramato allerta rossa sino al 6 agosto. Siamo in campo, così come in tante altre province siciliane. Non e’ la giornata campale di ieri, gli interventi a Catania e provincia non sono quelli di ieri, sono diminuiti, ma sono sempre presenti e di certo non possiamo dormire sonni tranquilli”. Lo dice all’AdnKronos, Carmelo Barbagallo dell’Usb dei Vigili del Fuoco di Catania in merito all’emergenza incendi bel catanese. “Il personale – aggiunge- c’è seppur stanco e stremato dopo tutto il lavoro incessante svolto soprattutto nelle ultime 24 ore”.Per questa emergenza ricorda Barbagallo, “sono stati raddoppiati i turni a 24 ore ed e’ stato raddoppiato il personale. Gli interventi in coda nel catanese sono otre un centinaio e stiamo facendo un lavoro di bonifica e messa in sicurezza delle zone devastate dagli incendi”.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.