Scoperta a Mazara del Vallo piantagione di marijuana, un arresto e una denuncia

Quasi cento piante di marijuana alte un metro e mezzo che avrebbero consentito di confezionare non meno di 20mila dosi per un valore complessivo di oltre 140mila euro. A scoprire la piantagione in un terreno a Mazara del Vallo, nel Trapanese, sono stati poliziotti e finanzieri che hanno fatto scattare le manette ai polsi di A.V., con precedenti per reati contro il patrimonio e le sostanze stupefacenti, e la denuncia per G.A., con precedenti per reati concernenti gli stupefacenti. Entrambi devono rispondere di coltivazione di marijuana.

Già da giorni Polizia e Guardia di Finanza monitoravano un appezzamento in contrada Terrenove, all’interno del quale ritenevano avvenisse una massiccia attività di coltivazione di sostanze stupefacenti.  Il blitz ha dato esito positivo. All’interno del fondo sono state trovate 95 piante di cannabis indica con tutto l’occorrente per la loro irrigazione e concimazione. Alla vista degli agenti e dei finanzieri i due si sono dati alla fuga: A.V. è stato prontamente bloccato, G.A. riusciva a dileguarsi e solo dopo tre ore di ricerche è stato rintracciato nei pressi della propria abitazione. Dopo la convalida dell’arresto A.V. è stato sottoposto all’obbligo di dimora nel Comune di Mazara del Vallo con divieto di uscita dal domicilio nelle ore serali e notturne e l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.