Hotspot Lampedusa al collasso: oltre 1.100 i migranti raccolti

Sbarchi senza sosta a Lampedusa. Sono complessivamente 80 i migranti approdati a partire dalla mezzanotte sull’isola in sei diversi eventi. Si tratta soprattutto di mini approdi di tunisini. L’ultimo barchino ha condotto sull’isola 15 persone, tra cui 1 donna e 2 minori. Prima in rapida sequenza sull’isola erano approdati in 15 migranti, tra cui 4 minori, intercettati a una ventina di miglia dalla più grande delle Pelagie da una motovedetta dei carabinieri, che poco dopo ha sbarcato al molo Favaloro altri 9 tunisini, tra cui due minori, rintracciati poco fuori dal porto di Lampedusa. Intorno alle 3 del mattino, sempre i carabinieri hanno intercettato a Cala Croce 20 persone, tra cui 5 donne e 3 minori, riusciti ad approdare autonomamente. Le ultime due carrette del mare, bloccate rispettivamente dalla Guardia di finanza e dalla Capitaneria di porto, hanno portato sull’isola 13 e 8 tunisini. Per tutti, dopo un primo triage sanitario, è stato disposto il trasferimento nell’hotspot di contrada Imbriacola, ormai al collasso dopo gli arrivi degli ultimi giorni. Nella struttura, che può ospitare 250 persone, sono oltre 1.100 gli ospiti. La Prefettura di Agrigento ha disposto per oggi il trasferimento di circa 230 persone.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.