Corruzione ad Agrigento. Girgenti Acque: in manette l’ex patron Marco Campione

C’è anche l’ex patron della società ‘Girgenti Acque’, Marco Campione, tra le otto persone arrestate all’alba di oggi nell’ambito dell’inchiesta per corruzione della Procura di Agrigento. In manette anche altri vertici dell’azienda. Le ipotesi di reato per quello che è stato definito come un gruppo criminale sono di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di delitti contro la Pubblica Amministrazione, frode in pubbliche forniture, furto, ricettazione, reati tributari, societari e in materia ambientale. “L’omissione della dovuta attività di depurazione delle acque, ha creato un danno ambientale da quantificare”, secondo gli inquirenti. “L’ illecito addebito agli utenti dei relativi costi non sostenuti, completano un quadro probatorio eterogeneo e complesso”, per la Procura di Agrigento.

Sono complessivamente 84 le persone indagate nell’ambito dell’operazione che all’alba di oggi ha portato al fermo di 8 persone emesso dalla Procura di Agrigento. Per cinquanta delle 84 persone indagate la Procura di Agrigento, come apprende l’Adnkronos, si appresta a notificare l’avviso di conclusione delle indagini preliminari.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.