Ad Augusta fermati 2 presunti scafisti

Con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina la Polizia di Stato, insieme alla Sezione operativa navale della Guardia di finanza e in collaborazione con l’Agenzia Frontex ha fermato due cittadini dell’Est Europa. Per gli investigatori sono loro ad aver condotto il piccolo veliero con a bordo 38 migranti, soccorso lo scorso 26 maggio al largo delle acque dello Ionio da una nave mercantile.

I migranti successivamente trasbordati su un’unità navale della Capitaneria di porto e un pattugliatore d’altura della Guardia di finanza erano poi sbarcati ad Augusta e trasferiti sulla nave quarantena.  Al termine del periodo di sorveglianza sanitaria i due cittadini stranieri sono stati fermati. I migranti, infatti, li hanno indicati come coloro che materialmente avevano guidato il veliero a bordo del quale avevano viaggiato dalle coste turche fino a quelle siciliane.

Al termine delle formalità di rito, i due presunti scafisti sono stati condotti nel carcere di Siracusa a disposizione della Procura che coordina le indagini.

Foto, repertorio

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.