Protesta taxi e bus turistici a Palermo: settore al collasso per Covid

Tornano in piazza oggi a Palermo, per chiedere alla Giunta Musumeci un aiuto per superare la crisi dovuta alla pandemia, i conducenti di Ncc, taxi e bus, raccolti in sei associazioni di categoria.

Gli operatori del settore denunciano “la mancata attenzione verso un comparto completamente collassato dalla pandemia e dai mancati aiuti economici, le gravi disattenzioni da parte del Governo regionale”. Lo sciopero è stato proclamato da Abt Sicilia, Anat, Asncc, Ita. L’appuntamento è alle 10 in piazza Indipendenza e davanti all’assessorato alle Infrastrutture.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.