Muore in carcere il boss Peter Gotti

Il boss mafioso Peter Gotti, che era stato il successore del fratello John ‘Dapper Don’ alla guida della famiglia Gambino, è morto in un carcere federale della North Carolina. Gotti, che aveva 81 anni, era stato condannato nel 2003 a 25 anni di carcere e recentemente, scontati 17 anni della condanna, aveva chiesto la scarcerazione per motivi di salute.

Secondo quanto riportano i media americani, il boss mafioso era ricoverato nel Federal Medical Center di Butner. “Temiamo veramente che stia morendo, lui sente” che sta per morire, scriveva il suo avvocato James Craven nel dicembre del 2019 chiedendo ai giudici la scarcerazione di Gotti.

Peter Gotti era diventato capo della famiglia Gambino nel 1999 quando suo fratello minore John fu arrestato e condannato per omicidio ed associazione mafiosa. John Gotti morì di cancro nel 2002 all’età di 61 anni.

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.