Indebolire la NATO dividerebbe l’Europa

“Ogni tentativo di indebolire la strategica solidarietà tra Europa e Nord America non solo indebolirebbe la Nato. Dividerebbe l’Europa”. E’ il messaggio lanciato dal segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, in risposta a quanti, come il presidente francese Emmanuel Macron, ritengono non più attuale, di fronte alle sfide odierne, l’idea dell’Alleanza atlantica. Proprio con l’avvio della presidenza Biden, afferma Stoltenberg in un colloquio col Corriere della Sera, “abbiamo un’opportunità unica di aprire un nuovo capitolo nelle relazioni transatlantiche e nella cooperazione tra Nord America e Europa”.

Stoltenberg si sofferma anche sulla questione dell’Afghanistan, sul previsto ritiro dei militari Usa voluto da Donald Trump e su quello più generale dei militari stranieri, frutto degli accordi di Doha tra Stati Uniti e Talebani. “Allo stadio attuale sarebbe sbagliata una decisione definitiva sulla nostra futura presenza in Afghanistan perché dobbiamo concentrarci sui colloqui di pace avviati a Doha”, afferma il segretario generale della Nato. I colloqui “Sono fragili, difficili, ma sono la migliore possibilità di avere una soluzione politica di pace in Afghanistan. Dunque dobbiamo spingere il più possibile per progressi. I talebani devono ridurre la violenza, negoziare in buona fede e fornire impegni di contrastare il terrorismo”, aggiunge.

“Siamo di fronte a un difficile dilemma -afferma ancora Stoltenberg – se lasciamo, rischiamo di mettere in pericolo i progressi che abbiamo ottenuto. Se rimaniamo, dobbiamo essere pronti a più violenza e anche più attacchi alle nostre truppe, a un continuo coinvolgimento in Afghanistan. Non ci sono soluzioni facili sull’Afghanistan”.

Nella foto, Jens Stoltenberg

Potrebbero interessarti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.